15.2 C
Firenze
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

8 marzo in Toscana, Giornata internazionale della donna ricca di iniziative

Tavole rotonde, panchina rossa, mostre, libri, convegni. Ingresso libero ai musei. A Firenze accesso gratuito ad Uffizi, Palazzo Pitti, Giardino di Boboli, Palazzo Medici Riccardi

La Toscana celebra la Giornata internazionale della donna con tante iniziative. Ingresso gratuito nei musei e nei luoghi della cultura statali per tutte le donne insieme ad un articolato programma di visite guidate e iniziative a tema, per sensibilizzare i visitatori e il pubblico dei musei sull’importanza culturale della Giornata. Oltre all’ingresso gratuito alcuni musei della Direzione regionale musei della Toscana propongono anche approfondimenti e visite tematiche con direttrici, curatrici e staff dei musei. A Firenze nella serata di martedì 8 marzo le porte storiche saranno illuminate di giallo. Per le donne ingresso libero ad Uffizi, Palazzo Pitti, Giardino di Boboli, Galleria dell’Accademia, Museo di San Marco e Museo Archeologico Nazionale di Firenze, Museo di Palazzo Vecchio, la Torre di Arnolfo, il Complesso monumentale di Santa Maria Novella, il Museo Novecento e Palazzo Medici Riccardi. A Siena tante iniziative in programma per la Giornata internazionale della donna.  Nel Palazzo del Rettorato Università di Siena il convegno ‘Il Piano di azioni positive 2022-2024: politiche e strategie di parità, inclusione e benessere’. All’Università per Stranieri ‘Lo spazio delle donne’ presentazione del libro di Daniela Brogi mentre alle ore 21 a Montepulciano locali Ex Tribunale l’evento ‘Montepulciano contro il Bullismo, evento sul revenge porn’. A Prato ai giardini di Sant’Orsola si inaugura la panchina rossa, simbolo della lotta contro la violenza alle donne. La Fondazione ANT Italia Onlus mette a disposizione delle under 45 una visita senologica e un’ecografia mammaria gratuita per la prevenzione dei tumori al seno. In piazza del Comune, ‘Equality Game’, un gioco di piazza ad evidenziare discriminazioni di genere, iniziativa del Centro Antiviolenza La Nara. Giovedì 10 marzo il premio Margherita Bandini Datini per l’imprenditoria femminile. A Pisa la tavola rotonda ‘La violenza in tasca. Nuove forme della violenza di genere’ è stata trasmessa in diretta Youtube il 7 marzo promossa da Scuola Superiore Sant’Anna in collaborazione con la Global Thinking Foundation. A Lucca nel chiostro della biblioteca Agorà, inaugurazione della mostra di Amnesty ‘Come ero vestita’. In piazza Antelminelli, Maschile Plurale presenta ‘Ai talenti delle donne’, donne della letteratura, scienza ed arti. A Palazzo Granducale di Livorno, sede della Provincia, si inaugura la mostra ‘Percorsi di vita’, dedicata ai progetti della Provincia per il contrasto alla violenza sulle donne e al fenomeno della tratta

A Firenze le curatrici delle collezioni del Museo archeologico nazionale ripercorrono il ruolo che tante figure femminili hanno avuto nel corso della storia, dall’antico Egitto fino all’epoca etrusca. A Pisa al Museo nazionale di Palazzo Reale le visite delle 15 e delle 17 illustrano, tra gli altri, anche il ritratto di Maria Luigia d’Austria, seconda moglie di Napoleone I e madre dell’unico figlio da lui riconosciuto. Al Museo nazionale di di San Matteo le visite guidate in programma alle 15.30 e alle 17.30 si soffermeranno anche su un particolare del Polittico di Pisa di Simone Martini che ritrae Santa Caterina d’Alessandria, diciottenne, figlia di nobili, che tentò di dissuadere l’imperatore Massimino dal culto pagano e fu condannata a un supplizio orribile dopo aver fatto convertire con la sua sapienza e fermezza numerosi intellettuali di corte. Le visite al Museo nazionale della Certosa Monumentale di Calci saranno incentrate sulla presenza della figura femminile nella storia del monastero calcesano e più in generale dell’Ordine certosino. Ambienti e vicende storiche verranno raccontati da un insolito punto di vista, volto a scoprire il ruolo e la presenza di donne più o meno illustri alla Certosa nel corso dei secoli. Al Museo nazionale etrusco di Chiusi sono in programma due visite guidate gratuite e aperte a tutti: ‘Donne a confronto: la condizione femminile nelle società antiche attraverso i reperti del museo’ raccontano innumerevoli aspetti delle società del mondo antico. Con l’apertura eccezionale della sala mostre del museo dove sarà possibile ammirare la ricostruzione, curata dal Gruppo archeologico Città di Chiusi, del loculo della tomba A della Necropoli della Paccianese, ultima dimora di una ricca signora etrusca.  lla società romana e longobarda.

 

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
cielo sereno
15.2 ° C
18.8 °
13.5 °
85 %
1.5kmh
0 %
Mer
25 °
Gio
25 °
Ven
25 °
Sab
24 °
Dom
17 °