21 C
Firenze
venerdì 30 Settembre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Avis Toscana, il Covid cancella le donazioni di sangue. L’appello: “Chi sta bene ci aiuti”

Disdette per l'ondata pandemica: "Serve uno sforzo straordinario da parte di tutti per garantire le cure di tanti pazienti"

FIRENZE -“Invitiamo chi sta bene a chiamare l’Avis del proprio territorio e andare a donare sangue e plasma, anticipando se possibile la prenotazione. Così potremo garantire il più possibile la somministrazione di trasfusioni o di farmaci emoderivati ai pazienti che ne dipendono”. Appello di Avis Toscana. Serve sangue. Serve “uno sforzo straordinario per garantire le cure di tanti pazienti”, sottolinea Avis con la presidente regionale Claudia Firenze. La nuova ondata pandemica di queste settimane, si evidenzia, sta avendo effetti negativi anche sulle donazioni di sangue. Sono tante le disdette delle prenotazioni da parte dei donatori alle prese con contagi e quarantene. Una situazione che potrebbe aggravarsi nelle prossime settimane.

Avis ribadisce come sia necessario l’impegno di tutti per reggere l’urto di questa ondata, “Sia quello dei donatori abituali che, compatibilmente alle loro possibilità e alle norme sul numero di donazioni consentite, sono chiamati a intervenire prima possibile”. In Toscana sono stati 6.723 i nuovi soci di Avis, 3.638 nella fascia di età fra i 18 e i 35 anni. Un ricambio generazionale importante “Dobbiamo sempre sottolineare con forza quanto sia importante che i giovani inizino a donare, non costa niente e rende fieri”. Nel 2021 le donazioni Avis, che rappresentano oltre il 50% del totale in Toscana, sono state 110.787, l’1,9% in meno rispetto al 2020 con un aumento però dell’1,7% delle prenotazioni e un calo importante negli ultimi giorni dell’anno per motivi Covid.

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
nubi sparse
21 ° C
21.8 °
18.8 °
77 %
4.6kmh
40 %
Gio
21 °
Ven
19 °
Sab
20 °
Dom
23 °
Lun
24 °