15.6 C
Firenze
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Campiglia Marittima, Auser Venturina apre alla valorizzazione del territorio

Una piacevole visita nel borgo medievale da parte dei soci Auser di Monteriggioni e Quarrata, accompagnati dai soci locali

VENTURINA TERME – Una piacevole visita a Campiglia Marittima da parte dei soci Auser di Monteriggioni e Quarrata, accompagnati dai soci locali.

“Abbiamo accompagnato a visitare le bellezze di Campiglia Marittima i soci Auser di Monteriggioni e Quarrata – racconta il presidente venturinese Francesco Vanni – ed abbiamo potuto visitare molti luoghi, dal Palazzo Pretorio, alla Rocca, al Museo di Arte Sacra, alla Pieve, e poi il centro storico nel suo insieme, lungo vicoli davvero deliziosi”.

“Il gruppo ha poi proseguito la gita in direzione Piombino per il pranzo e la visita della città – dice ancora Vanni – Ci teniamo a dire che anche l’Auser, come tante altre Associazioni locali, è impegnata nella promozione del nostro territorio e soprattutto di Campiglia Marittima, che tra l’altro il prossimo sabato 9 Aprile riceverà la bandiera dei
Borghi più belli d’Italia”.

Per la giornata il presidente Auser di Campiglia Marittima/Venturina Terme ringrazia il presidente del Comprensorio Piombino Val di Cornia e Elba Bono Banchi che ha coinvolto la sede locale nel progetto di valorizzazione, il responsabile del settore Soggiorni e attività turistiche Massimo Puccini per l’organizzazione delle visite guidate, la guida turistica del Centro Guide Costa Etrusca e l’assessora al turismo del comune di Campiglia Stella Zannoni per l’aiuto e il supporto logistico che ha assicurato.

L’esperienza è stata commentata dal presidente di zona Auser Bono Banchi e dai presidenti delle località di provenienza della gita.
“Il cielo, il vento e l’idea del volo dei rondoni dalla Rocca di Campiglia alla Pieve di san Giovanni, ci hanno rapito – afferma Umberto Negrin, vicepresidente Auser Quarrata – la competente spiegazione della guida ci ha incuriosito, insomma l’Auser sa organizzare questi eventi e ci ha messo la voglia di tornare”.

“Posso parlare a nome di tutto il gruppo – dice la presidente di Monteriggioni Maria Grazia Angelini – poiché durate il viaggio di ritorno ho colto tutte le sensazioni positive che esprimevano tra di loro i nostri soci, tutti piacevolmente sorpresi di così tanta storia e tanta bellezza. La mostra sul rondone una vera chicca! Ringrazio a nome mio personale e di
tutto il gruppo per l’accoglienza squisita da parte dell’amministrazione Comunale di Campiglia Marittima , dell’Auser comprensoriale e Massimo Puccini dell’Auser di Campiglia Marittima. Non mancheremo di ritornare in altri periodi e iniziative. A nome mio personale e di tutti soci Auser Monteriggioni grazie mille”.

“Anche oggi abbiamo ricevuto apprezzamento per la bellezza di Campiglia e della val di Cornia dai soci di Monteriggioni e di Quarrata – testimonia il presidente comprensoriale Bono Banchi – che dietro nostra proposta sono venuti a visitarci. Ringrazio l’Amministrazione comunale e la Sindaca di Campiglia che ci hanno aiutato nella
realizzazione di questo gemellaggio che ci permette di valorizzare e sostenere i nostri bellissimi territori.

Con l’aiuto dell’Auser regionale e delle altre amministrazioni comunali, se lo vorranno, potremo continuare questi incontri socio culturali in tutta la Val di Cornia, vorremo – prosegue Banchi – insieme alle nostre comunità, concertare queste iniziative che stimolano a far visitare e conoscere ai sempre più numerosi soci Auser di tutta Italia le nostre bellezze, la nostra storia, i nostri prodotti e la nostra cucina mediterranea”.

Per il comune di Campiglia Marittima l’esperienza del settore Attività turistiche Auser viene commentata dalle assessore al Sociale e al turismo. “Ringrazio Auser che, proprio come indica il nome stesso dell’associazione, si sta, sempre più, dimostrando volta all’invecchiamento attivo – dice l’assessora alle politiche sociali Elena Fossi – I numerosi progetti messi in campo in questi ultimi anni lo dimostrano. Ancora una volta questa associazione dimostra, con i fatti, che non c’è età per imparare e divertirsi, conoscere i nostri territori e condividere esperienze con altre persone trascorrendo momenti in allegria e spensieratezza.

Ci fa molto piacere che anche con occasioni come questa si possa pubblicizzare il
nostro territorio. Promuoverlo significa farlo conoscere, ma significa anche promuovere tutte le iniziative e tutte le belle cose che l’associazione fa ogni giorno a servizio della collettività. Quindi ben vengano momenti di aggregazione come questi che non possono che fare bene davvero a tutti”.
“Grazie alla collaborazione con l’Auser, Campiglia ha avuto i suoi ospiti. L’Auser regionale in collaborazione con le Auser territoriali sta organizzando un progetto sul turismo lento offrendo la possibilità anche alle persone più anziane di conoscere i nostri territori, e trascorrere una giornata insieme e in allegria” informa l’assessora al turismo Stella Zannoni. 

L’auspicio di tutti quindi, ma sembra davvero un obiettivo a portata di mano, è che ci siano altri appuntamenti con i soci Auser per poter condividere il valore del territorio, un valore che ben si sposa con l’obiettivo dell’invecchiamento attivo e del dialogo tra generazioni che anima tutta l’attività dell’Auser.

 

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
nubi sparse
15.6 ° C
16.9 °
14.5 °
98 %
1.5kmh
40 %
Ven
16 °
Sab
21 °
Dom
20 °
Lun
25 °
Mar
25 °