19.6 C
Firenze
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Famiglie con bambini e persone con un lavoro, età tra 35 e 45 anni, il nuovo volto della povertà a Firenze. Il rapporto Caritas

I pacchi viveri passano da 17.683 del 2019 e 29.672 del 2020 a 61.988 del 2021, con un incremento del +109% rispetto all’anno precedente e del +250% rispetto al 2019

FIRENZE – Sono sempre più le persone che, pur avendo un lavoro, non riescono ad arrivare a fine mese, rappresentano il 10% del totale. Passano dal 37,3% del 2019 al 43% del 2021 le persone coniugate. Aumentano le coppie con minori a carico. Crescono coloro che vivono in affitto, ma che non riescono a far fronte al canone di locazione. Aumentano gli italiani, sono il 28,1%, erano 8% nel 2006. E’ quanto emerge dal rapporto ‘Intrappolati nella povertà’ realizzato dall’Osservatorio delle povertà e delle risorse della Caritas di Firenze. In cui si sottolinea che ‘nel 2020 la pandemia ha avuto un effetto assai rilevante sulle condizioni economiche delle famiglie’. Coloro che si rivolgono a Caritas non appartengono più solo alla marginalità estrema, ma nella stragrande maggioranza dei casi somigliano al vicino della porta accanto. Per quanto concerne il profilo anagrafico, il picco, che nel 2020 si collocava nella fascia d’età 45-54, nel 2021 si sposta sulla fascia 35-44. ‘Ma quello che colpisce è il rischio di intrappolamento nella povertà. Le persone non riescono ad uscire dallo stato di necessità e tornano ai nostri servizi sempre più frequentemente’. Il rapporto attraversa i dati del 2019, 2020 e 2021. Parlano da soli i dati dei pacchi viveri. Nel 2019 le richieste di pacco alimentare erano state 17.683, nel 2020 il numero complessivo sale a 29.672 facendo registrare un incremento del 67,8%. Nel 2021 le richieste toccano quota 61.988 con un incremento che è del +109% rispetto all’anno precedente e del +250% rispetto al 2019. ‘Con la pandemia la fragilità tocca soggetti in età lavorativa, potenzialmente gravati dal carico famigliare e da eventuali figli ancora in età scolare. Emerge così sottotraccia una problematica aggiuntiva: quella della povertà minorile’, si legge nel rapporto. Una quota ‘estremamente importante’, e che ha subìto una rapida impennata tra il 2019 e il 2020 (dal 19,4% al 30,6%), è costituita da persone che abitano in un appartamento in affitto.  ‘Aumentano le richieste di alloggio soprattutto da parte di uomini single in età 45-50, che hanno perso il lavoro e che non riescono a ritrovarlo’.

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
nubi sparse
19.6 ° C
21 °
18.5 °
84 %
2.6kmh
75 %
Gio
20 °
Ven
19 °
Sab
21 °
Dom
23 °
Lun
24 °