19.6 C
Firenze
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Firenze al centro del mondo religioso e politico con Papa Francesco, Draghi e Mattarella

'Mediterraneo frontiera di pace 2' dal 23 al 27 febbraio nel nome del sindaco santo Giorgio La Pira. A convegno sindaci e vescovi dei Paesi affacciati sul Mediterraneo

FIRENZE – Firenze al centro del mondo religioso e politico dal 23 al 27 febbraio con ‘Mediterraneo Frontiera di pace 2’. Tutto pronto per l’evento che vede sotto i riflettori l’incontro di sindaci e vescovi delle città che si affacciano sul Mediterraneo. E che culmina con l’arrivo di Papa Francesco il 27 febbraio, il Santo Padre celebrerà la Messa in Santa Croce. Con il premier Mario Draghi mercoledì 23 febbraio, che parlerà in apertura del vertice della Conferenza Episcopale Italiana. E con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, presente alla Santa Messa celebrata da papa Francesco. L’evento segue il sentiero tracciato dal sindaco santo Giorgio La Pira che in piena guerra fredda organizzò, dal 1958 al 1964, i ‘Colloqui mediterranei’. Saranno presenti circa 60 delegati provenienti da 20 Paesi bagnati dal Mediterraneo e verranno affrontati i temi che vanno dal cambiamento climatico, alle guerre, alle migrazioni, alla cooperazione culturale. Padrone di casa il sindaco di Firenze Dario Nardella: “Firenze si appresta a vivere un evento epocale. Si completa il disegno lapiriano, sublimato dalla visita del Santo Padre. Sono grato alla Chiesa che è in Italia per aver scelto Firenze, al presidente Mattarella e al premier Draghi la cui presenza renderà ancora più memorabile la settimana fiorentina. Mai come oggi il Mediterraneo, che è culla delle nostre civiltà, viene raccontato attraverso le tragedie che vi si consumano. L’incontro dei vescovi e dei sindaci, che non ha precedenti, è invece un segno di speranza e di forza. Da qui partirà un appello molto forte all’Europa ad occuparsi del Mediterraneo”.

I lavori iniziano nel pomeriggio di mercoledì 23 febbraio nel Convento di Santa Maria Maria Novella, con il  premier Mario Draghi, la prolusione del presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, e l’introduzione del suo vice Antonino Raspanti. Draghi a Firenze incontra il sindaco Nardella e il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. L’incontro dei sindaci del Mediterraneo giovedì 24 col benvenuto a Villa Bardini. Venerdì 25, nel Salone dei Cinquecento, i lavori introdotti dal sindaco Nardella e dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Quindi le sessioni sul dialogo culturale e la cooperazione tra le città del Mediterraneo, con introduzione di Romano Prodi. Sabato 26 l’assemblea congiunta dei vescovi e dei sindaci a Palazzo Vecchio, nel pomeriggio l’evento pubblico nel nuovo Auditorium del Maggio Musicale. Quindi la firma della ‘Dichiarazione di Firenze’. Quattro giorni di riflessione dedicati alla promozione di azioni di cooperazione, sostegno alla pace e condivisione di percorsi comune. L’obiettivo è elaborare, nella seduta congiunta con i sindaci, una Carta d’intenti comune da consegnare a Papa Francesco il 27 febbraio. Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani: “Questa iniziativa invia un messaggio di pace e di dialogo quanto mai importante. L’incontro di sindaci e vescovi a Firenze da una parte esprime il senso della realtà del Mediterraneo, rievocando  i ‘Colloqui sul Mediterraneo’ di Giorgio La Pira, dall’altro rivolge l’occhio alle tensioni tra la Russia e l’Ucraina ed alla situazione che oggi mette più seriamente a rischio la pace. Firenze e Kiev sono gemellate dal 1978 e Kiev, da sempre è definita la seconda Gerusalemme, perché importante punto di incrocio tra la chiesa cattolica, la chiesa ortodossa ed il mondo islamico, è anche geograficamente il cuore dell’Europa perché rappresenta il vero baricentro geografico del continente. Con questa iniziativa Firenze e la Toscana confermano la propria vocazione di terra di pace e di dialogo”.

 

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
nubi sparse
19.6 ° C
21 °
18.5 °
84 %
2.6kmh
75 %
Gio
20 °
Ven
19 °
Sab
21 °
Dom
23 °
Lun
24 °