25.3 C
Firenze
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Firenze, il sindaco di Kiev: “La vostra unità più forte di qualsiasi esercito”

Giorgio Gori: "L'abbraccio alla parte del popolo russo che si sta schierando contro Putin". Videomessaggio anche dei sindaci di Varsavia, Leopoli, Madrid, Atene, Marsiglia

FIRENZE – I sindaci toscani con il Gonfalone in piazza Santa Croce a Firenze per la manifestazione per la pace lanciata da Dario Nardella, presidente di Eurocities e sindaco di Firenze. Sindaci toscani con il presidente toscano di Anci Matteo Biffoni, sindaco di Prato. La Regione Toscana col presidente Eugenio Giani: “E’ come se la Toscana avesse ospitato la sua vocazione più naturale, il senso della pace, della solidarietà, della lotta insieme al popolo ucraino per salvaguardare l’identità fondata sulla libertà e la democrazia”. E tanti sindaci italiani e, in videomessaggio, europei, hanno voluto esserci alla grande manifestazione per la pace a Firenze. Vitaliy Klychko, sindaco di Kiev: “Facendo questo state dimostrando il vostro sostegno all’Ucraina. La nostra unità e la vostra determinazione sono molto più forti di qualsiasi esercito o arma. Insieme difendiamo i principi democratici per un’Europa forte e pacifica”. Andriy Sadovyi, sindaco di Leopoli: “L’esercito ucraino sta lottando contro l’occupante russo non solo per la nostra libertà, ma per la libera di tutta l’Europa e di tutto il mondo democratico. Vi prego di non smettere di manifestare. Let’s stay unite for Ucraina”. Giorgio Gori, sindaco di Bergamo: “Permettetemi di abbracciare quella parte del popolo russo che si sta schierando contro Putin, nonostante le conseguenze. Un plauso al loro coraggio”. Roberto Gualtieri, sindaco di Roma: “Facciamo sentire forte la nostra voce contro questa folle guerra, esprimiamo la nostra piena solidarietà al popolo ucraino. Tutti insieme per la pace, la democrazia, la libertà”. Alessandro Ghinelli, Arezzo, porta una frase di Giorgio La Pira: “La terza guerra mondiale è ormai fisicamente impossibile: perché se gli uomini la faranno, essi faranno una sola cosa: distruggeranno il mondo; spezzeranno la terra; sradicheranno da essa il genere umano!”. Matteo Lepore, sindaco di Bologna, ha parlato di Piazza della Libertà a Kharkiv, città gemellata con Bologna, “Una delle più grandi e gremite piazze d’Europa, adesso vuota e sotto le macerie, straziata dai bombardamenti” 

Benoit Payan, sindaco di Marsiglia: “Voglio rendere omaggio al coraggio e all’eroismo del popolo ucraino che suscitano la nostra ammirazione e il nostro rispetto. Le città resistono. Come sta facendo la nostra città sorella Odessa”. Il sindaco di Madrid Almeida: “Questa realtà sembra più un incubo che un evento reale. È il peggiore scenario che avremmo mai potuto immaginare. Madrid era, è, e rimarrà sempre al fianco del coraggioso popolo ucraino. Dio vi benedica”. Rafał Trzaskowsk, sindaco di Varsavia: “Con il feroce attacco della Russia all’Ucraina, a Varsavia, ci troviamo a fronteggiare la più grande ondata di rifugiati nella storia europea. Migliaia di donne e bambini. Le città europee unite sono in prima linea nel prestare soccorso”. Kostas Bakoyannis, sindaco di Atene: “Questo è l’11 settembre dell’Europa. È la battaglia che definisce la nostra generazione e dobbiamo essere molto chiari sul dove ci schieriamo: vicini ai rifugiati ucraini, prima di tutto esseri umani”.

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
cielo sereno
25.3 ° C
27.8 °
22.6 °
63 %
1.5kmh
0 %
Mer
24 °
Gio
25 °
Ven
26 °
Sab
24 °
Dom
21 °