16.4 C
Firenze
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Il Comune di Cantagallo rinuncia alle luminarie di Natale e le trasforma in solidarietà per la sua comunità

L'amministrazione con le risorse destinate agli addobbi mette a disposizione buoni da spendere nei negozi della cittadina pratese "Un momento di riflessione, un sostegno per le famiglie e le attività"

CANTAGALLO – “Celebreremo il Natale riscoprendo il vero significato della festa in un abbraccio virtuale e spirituale che stringerà tutta la nostra comunità. È un piccolo segnale, che in questo momento ci sembra particolarmente importante”. Il Comune di Cantagallo non spende per le luminarie natalizie. E, come annuncia il sindaco Guglielmo Bongiorno, illumina con la solidarietà la cittadina in provincia di Prato, poco più di tremila abitanti. Destinando ancora una volta alle persone di Cantagallo che si trovano in difficoltà, come avviene dal 2017, i 2.500 euro messi in bilancio per le luminarie. Spiega Roberto Ballo, assessore politiche sociali, “Sarà la solidarietà a illuminare le strade. Le risorse delle luminarie si trasformano in buoni acquisto da utilizzare nelle attività del territorio. Andranno a sostenere le persone che si trovano in situazioni di disagio e le famiglie che vivono un momento di difficoltà economica”. Per l’amministrazione di Cantagallo “Il nostro è un gesto alternativo al consumismo e al clima di spreco che accompagnano questi giorni di festa, vogliamo proporre un momento di riflessione e di umanità nell’anno in cui si vedono segnali di rinascita e c’è ancora più bisogno di speranza e solidarietà. Questa iniziativa, nel periodo del Natale, ha ancora più valore. Nei momenti più difficili è bello sentire che c’è una comunità che si prende cura di te e ti sostiene”. Spendendo i buoni nelle attività presenti a Cantagallo, il Comune intende anche creare un circolo virtuoso di economia circolare in modo da raggiungere un duplice obiettivo: aiutare le famiglie e le persone in difficoltà e sostenere le attività economiche che fanno fatica in questa fase di crisi legata alla pandemia. “Così, chi di solito è costretto a rinunciarvi, avrà la possibilità di acquistare il pranzo da asporto al ristorante, una seduta dal parrucchiere, articoli di abbigliamento o di cartoleria. La comunità di Cantagallo in questo modo starà accanto alle persone più sole e fragili, regalando loro l’occasione di un momento di cura e di benessere personale proprio nei giorni in cui è bello avvertire un clima di festa”.

 

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
nubi sparse
16.4 ° C
18.1 °
14.9 °
89 %
3.1kmh
40 %
Gio
19 °
Ven
19 °
Sab
19 °
Dom
23 °
Lun
23 °