9.9 C
Firenze
sabato 3 Dicembre 2022
spot_img
spot_img

Larciano, Enrico Bartolini chef più stellato d’Italia: “Lascio parlare il cuore”

Per il talento toscano volto tv di Celebrity Chef dodici stelle Michelin 2023 in otto ristoranti. Anche in Maremma e Chianti. Secondo nel mondo dopo Ducasse

LARCIANO – “Ormai ho esaurito le parole. Lascio che sia il cuore a parlare. Lo so, lo so, molti mi accusano di nasconderlo dietro ad un muro spesso 2 metri. È talmente pieno di gioia in questo momento che l’ho sentito esplodere e buttar giù quel muro per abbracciare e ringraziare tutte le mie collaboratrici ed i miei collaboratori, dalla prima all’ultimo. E naturalmente la Michelin, che ringrazierò per sempre per aver creduto e ancora credere nel nostro operato. Grazie a tutte e tutti. Che bellezza la vita”.

Enrico Bartolini di Castelmartini, frazione di Larciano, Pistoia, è lo chef più stellato d’Italia.

Dodici stelle in otto ristoranti per il volto tv di Celebrity Chef, programma Tv8 condotto da Alessandro Borghese.

Nel mondo stellato dei grandi chef, Bartolini, 42 anni, è secondo solo ad Alain Ducasse. A pari merito con Pierre Gagnaire e Martín Berasategui.

L’edizione 2023 della prestigiosa Guida Michelin, presentata in Franciacorta, ha premiato con la seconda stella la Locanda del Sant’Uffizio guidata dallo chef resident Gabriele Boffa, e con un macaron sia il Ristorante Anima, condotto dallo chef Resident Michele Cobuzzi, sia Il Fuoco Sacro del Petra Segreta, Relais&Chateaux a San Pantaleo in Sardegna, che vede lo chef Alessandro Menditto a fianco dello chef patron Luigi Bergeretto.

Bartolini fa parte del Gotha dei tristellati in Italia in cui ha fatto l’ingresso con Villa Crespi l’amico Antonino Cannavacciuolo, anche lui in lacrime per l’emozione.

Gotha in cui continuano a brillare le tre stelle di Enoteca Pinchiorri a Firenze.

Tre stelle per il ristorante Enrico Bartolini al Mudec di Milano.

Un risultato straordinario.

Orgoglio larcianese“, lo definisce il sindaco Lisa Amidei 

Dodici stelle, più una verde. Sono circondato da bravi ragazzi, tanti under 35, non sono fannulloni, ma studiano e stanno facendo una cucina straordinaria. Vedere le persone a cui si dà fiducia venire premiati è meraviglioso”, è grande la commozione dello chef toscano, che ha studiato all’Alberghiero di Montecatini Terme.

Soddisfazione anche per le conferme perché, oltre ai tre nuovi riconoscimenti, il palmarès di Enrico Bartolini annovera tre stelle al ristorante che porta il suo nome al Mudec di Milano (l’unica insegna tristellata al momento nel capoluogo lombardo), due stelle al Glam di Venezia, e gli stellati Casual a Bergamo in Città Alta, Il Poggio Rosso nel Chianti, che riceve in più anche la stella verde per il suo impegno nel campo della sostenibilità, e La Trattoria Enrico Bartolini in Maremma: “Le stelle sono un riconoscimento importante che viene dato al nostro lavoro e fotografano una situazione in un momento preciso. Non sono un traguardo o un record, ma lo stimolo a dare il massimo ogni giorno per fare in modo che l’ospite possa trovare, nell’esperienza che fa al ristorante, una conferma delle proprie aspettative”.

Poi Bartolini, premiato dalla Guida Michelin 2023 ‘Chef Mentore’: “Al Mudec ogni volta è come fosse di nuovo la prima: 3 stelle Michelin che ci riempiono di orgoglio. Grazie Davide Boglioli e grazie Sebastien Ferrara.
Complimenti anche a Donato Ascani per aver confermato le due stelle al Glam, a Venezia, nella città più bella del mondo.
Complimenti a Marco Galtarossa e a Bruno Cossio, per la conferma della stella al Casual, Bergamo Città Alta e a La Trattoria, in Maremma.
Amici, il premio come chef Mentore non è mio, è vostro, di tutte le ragazze ed i ragazzi che hanno indossato il grembiule nelle cucine che ho avuto ed ho l’onore di seguire. Sono il vostro talento e la vostra bravura che meritano di essere premiati.
La Stella Verde del Poggio Rosso sberluccica come un faro nella notte. Grazie Juan Camilo Quintero e grazie a tutte e tutti gli operatori ed i lavoratori impegnati nel progetto Orto Felice, le cui delizie rendono i piatti di Juan ancora più gourmet. Prima della chiusura stagionale voglio tornare a Castelnuovo Berardenga per abbracciarvi tutti quanti. Grazie di cuore per il vostro talento”.
I ristoranti tre stelle Michelin 2023 in Italia. Oltre alla new entry Villa Crespi di Cannavacciuolo e Enrico Bartolini al Mudec, nell’olimpo della  prestigiosa guida Osteria Francescana, Modena, Uliassi, Senigallia, Da Vittorio, Brusaporto, La Pergola, Roma,
Piazza Duomo, Alba, St. Hubertus Rosa Alpina, San Cassiano, Dal Pescatore, Canneto sull’Oglio, Le Calandre, Rubano, Enoteca Pinchiorri, Firenze, Reale, Castel di Sangro⁠

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
pioggia moderata
9.9 ° C
11.3 °
8.7 °
95 %
1.5kmh
75 %
Sab
11 °
Dom
11 °
Lun
12 °
Mar
13 °
Mer
11 °
spot_img
spot_img