16.4 C
Firenze
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Livorno fa il censimento dei rifugiati ucraini presenti sul territorio

Un questionario sul sito istituzionale del Comune. L'assessore: "Il Governo ha deciso di non affidare ai Comuni la gestione delle accoglienze"

LIVORNO – Livorno fa il censimento delle persone ucraine presenti sul territorio. Un questionario da compilare inserito nel sito istituzionale del Comune di Livorno, sindaco Luca Salvetti, per indicare quante persone si stiano ospitando e dove, o per manifestare una disponibilità in termini di ospitalità. Andrea Raspanti, assessore coesione sociale Comune di Livorno: “In questi giorni molte persone in fuga dalla guerra in Ucraina hanno raggiunto Livorno. La maggior parte ha trovato una prima ospitalità da amici e familiari. Il Comune  ha deciso di fare una ricognizione delle famiglie che stanno accogliendo persone profughe, per avere una mappatura sempre aggiornata della situazione, da condividere con le altre istituzioni a vario titolo coinvolte nella gestione dell’emergenza e poter programmare eventuali interventi di natura socioassistenziale”. Poi Raspanti sottolinea: “In questa prima fase il Governo ha deciso di affidare alle Prefetture e alle Regioni e non ai Comuni la gestione delle accoglienze. Nonostante le sollecitazioni di Anci al Ministero dell’Interno, le ospitalità in famiglia non sono al momento inserite in un’organica cornice istituzionale e non hanno, pertanto, un riconoscimento ufficiale come parte della strategia nazionale di risposta all’emergenza umanitaria in corso.

Crediamo tuttavia che possa essere utile raccogliere in modo ordinato queste disponibilità, così da avere un’esatta dimensione delle capacità ricettive del tessuto sociale livornese. Nel caso di successive auspicate aperture da parte del Ministero alla gestione e alla regolamentazione delle accoglienze familiari, questa ricognizione permetterà al Comune di Livorno di operare in modo efficace e tempestivo”. Per quanto riguarda poi il tema dell’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati, si legge in una nota del Comune di Livorno, sarà trattato dagli enti competenti in sinergia con il Tribunale dei Minorenni secondo le indicazioni del Governo che ha nominato un commissario straordinario. Qualsiasi persona ucraina in arrivo deve subito prendere contatto con l’Ufficio immigrazione della Questura di Livorno

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
nubi sparse
16.4 ° C
18.1 °
14.9 °
89 %
3.1kmh
40 %
Gio
19 °
Ven
19 °
Sab
19 °
Dom
23 °
Lun
23 °