15.6 C
Firenze
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Morte di David Rossi, sopralluogo di carabinieri Ris e commissione parlamentare nella sede Mps di Siena. Il fratello: “Si indaghi per omicidio”

Super perizia in corso a Rocca Salimbeni per verificare le modalità della caduta dell'ex capo area comunicazione di Mps, morto il 6 marzo 2013 precipitando dalla finestra del suo ufficio

SIENA – Sopralluogo in corso nella sede di Monte dei Paschi a Siena da parte del Ris, Reparto investigazioni scientifiche, dell’Arma dei Carabinieri di Roma, per la super perizia sulla morte di David Rossi, ex capo area comunicazione di banca Mps trovato morto il 6 marzo 2013, precipitato dalla finestra del suo ufficio a Rocca Salimbeni. Con il Ris anche una delegazione della commissione parlamentare d’inchiesta sulla morte di David Rossi, presieduta dal deputato Pierantonio Zanettin. Sono al lavoro all’interno di Mps e nel vicolo Monte Pio dove il manager fu trovato senza vita. La perizia più attesa “è la caduta con manichino virtuale per verificare se la caduta è avvenuta dall’ufficio oppure, dubbio che avevano sollevato noi, dalla stanza superiore”, come  afferma ad Adnkronos l’avvocato Paolo Pirani, legale del fratello e della mamma di David Rossi. E, sempre ad Adnkronos, Ranieri Rossi, fratello di David Rossi, presente a Siena, dichiara “Scena del crimine alterata? Lo diciamo da otto anni. L’unica cosa logica è che si apra un’inchiesta per omicidio e nell’ambito di quella indagine si potrà indagare anche su altre eventuali omissioni”. Mentre Carmelo Miceli, legale della moglie di David Rossi afferma “Ci aspettiamo che emergano ulteriori elementi che rafforzino il nostro grido di verità, che lanciamo da anni”. Secondo quanto si apprende, alcuni esami si concentreranno sulla modalità in cui David Rossi è precipitato, anche simulando un suicidio con personale avente caratteristiche antropomorfe similari alla vittima. Dopo le 17 di oggi altre sperimentazioni, come un test con pioggia artificiale per verificare gli effetti dell’acqua sulla telecamera di sorveglianza di vicolo Monte Pio, perchè quel 6 marzo 2013 a Siena pioveva. E un test per studiare il fenomeno di proiezione delle luci di automobili. Accertamenti che serviranno alla commissione per chiarire alcuni aspetti ripresi da video e foto.

 

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
nubi sparse
15.6 ° C
16.9 °
14.5 °
98 %
1.5kmh
40 %
Ven
16 °
Sab
21 °
Dom
20 °
Lun
25 °
Mar
25 °