15.6 C
Firenze
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Prato, addio al vicesindaco medico Luigi Biancalani

Bandiere listate a lutto. Camera ardente in Salone consiliare. Funerali officiati dal vescovo in Cattedrale

PRATO – Addio al vicesindaco di Prato  Luigi Biancalani, 74 anni, medico molto conosciuto in città.

La camera ardente oggi mercoledì 24 agosto fino alle 22 in Salone consiliare di Palazzo Comunale.

Il funerale giovedì 25 agosto alle ore 16 in Cattedrale celebrato dal vescovo monsignor Giovanni Nerbini.

Assessore al sociale in giunta Biffoni nella precedente legislatura, Luigi Biancalani, sempre impegnato nel volontariato e proposto della Misericordia fino al 2014, era vicesindaco dal 2019.

A lungo presidente dell’Ordine dei Medici, per vent’anni è stato consigliere comunale, dal 1975 al 1995 e segretario DC per 15 anni, prima comunale e poi provinciale.

Il cordoglio del sindaco Matteo Biffoni e della giunta attuale e precedente.

Il sindaco Matteo Biffoni. “Ha lavorato per la nostra città fino all’ultimo, sempre con il sorriso e con grande passione. Perdo un grandissimo amico, quasi un padre, oltre al mio vicesindaco. Il mio abbraccio più grande va a Cosetta, Niccolò e Chiara”.

Negli anni da assessore e vicesindaco, sottolinea Biffoni, “si è sempre battuto con impegno costante perché nella nostra città nessuno restasse solo, con la consapevolezza che il Comune non avrebbe potuto dare risposte a tutti ma con la disponibilità personale di ascoltare tutti e di cercare per ognuno una soluzione, in una realtà dove il ruolo di assessore al sociale è sempre più complesso”.

“Luigi è sempre stato una figura di riferimento per tutti noi, sin dal primo mandato. La sua esperienza, la sua autorevolezza, la sua umanità lo hanno sempre reso per noi una colonna portante della giunta. Nonostante la malattia, non ha mai fatto mancare la sua costante e instancabile presenza, una grande capacità politica, una costante vicinanza personale in qualsiasi istante. Ognuno di noi davanti a una difficoltà, a un dubbio, a un timore sapeva di poter chiamare Luigi, sempre, di domenica o a Natale. Una vicinanza che quotidianamente dimostrava a noi come a tutti i cittadini che si rivolgevano all’assessorato”.

Per il sindaco “un rapporto anche personale che ha radici profonde”.

Biancalani, ricorda il sindaco, “è stato un punto di riferimento per la città: per i suoi tanti pazienti, per i colleghi medici, per gli amici che hanno condiviso con lui la passione politica, per gli assessori con cui ha lavorato, per i volontari della Misericordia, per i tifosi che con lui hanno condiviso la passione per il suo amato Milan. E’ stato un punto fermo per la sua famiglia, la moglie, i figli e la nipotina ai quali va l’abbraccio della giunta e di tutta Prato”.

Il cordoglio di Antonio Mazzeo, presidente Consiglio regionale della Toscana a nome di tutto il Consiglio regionale, “per la morte del vicesindaco di Prato, Luigi Biancalani, che nel suo lavoro di medico e nel suo impegno in politica e nel volontariato ha sempre seguito il faro i diritti delle persone e la dignità umana. Il presidente del Consiglio regionale esprime vicinanza ai familiari, al sindaco, alla giunta e tutta l’amministrazione comunale di Prato, e a tutti gli amici e colleghi”.

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
nubi sparse
15.6 ° C
16.9 °
14.5 °
98 %
1.5kmh
40 %
Ven
16 °
Sab
21 °
Dom
20 °
Lun
25 °
Mar
25 °