25.3 C
Firenze
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Quirinale, terza votazione per il presidente della Repubblica con lo sguardo rivolto al quarto scrutinio

Intanto Livorno mette lo zampino nell'urna presidenziale all'insegna di schede bianche con il tormentone del web cittadino Cristiana Rushenka

Quirinale, mercoledì 26 gennaio si vota alle 11 nel terzo scrutinio per eleggere il successore di Mattarella. Ma l’attenzione e l’attesa sono rivolte al quarto scrutinio, quello in cui il quorum scende dai due terzi della maggioranza qualificata dei grandi elettori alla maggioranza assoluta con cui il presidente della Repubblica è eletto con 505 voti. Terzo giorno di voto per i tre deb toscani, i grandi elettori Eugenio Giani, presidente Regione Toscana, Antonio Mazzeo, presidente Consiglio regionale, entrambi Pd, e Marco Landi, Lega Salvini Premier, portavoce delle opposizioni in Consiglio regionale, nonchè primo elbano nella storia della Repubblica Italiana al voto per il Quirinale. E anche ieri i tre delegati regionali toscani, inappuntabili nel loro aplomb istituzionale, hanno comunicato con la Toscana via social nel loro diario quotidiano. In una giornata ancora una volta all’insegna di schede bianche e nomi votati tanto per nell’attesa che le grandi manovre giungano a una convergenza. In cui Livorno ha messo lo zampino nell’urna. Perchè tra il voto ad Amadeus, quello ad Albano, Giletti, Nino Frassica, Alberto Angela, il ct Roberto Mancini, Claudio Baglioni, il presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico ha letto anche il nome di Cristiana Rushenka. Per i non livornesi, Rushenka è il tormentone tutto livornese che sta dilagando sul web. Nato da un audio uscito da una chat scolastica con cui una signora in modo molto colorito si esprime sui protocolli Covid scolastici. Intanto Marco Landi ieri ha postato i tre nomi avanzati dal centrodestra: “La proposta c’è: Moratti, Nordio, Pera. Tre nomi di alto profilo su cui auspichiamo una larga convergenza”. Mazzeo replica da Montecitorio: “Penso che in questo momento in in cui partiti politici stanno lavorando per una soluzione unitaria va bene votare scheda bianca. Mi auguro che la figura istituzionale che possa rappresentare i bisogni dei cittadini  possa essere scelta già giovedì al quarto scrutinio. Per fare questo non servono scatti in avanti. Se il cdx presenta una rosa di nomi di parte vuol dire che non vuole percorrere una strada unitaria. Questo rischia di mettere in seria difficoltà anche il Governo del Paese. Non pensino a risolvere il loro posizionamento, ma ad offrire la migliore figura alle cittadine e ai cittadini italiani”.

 

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
cielo sereno
25.3 ° C
27.8 °
22.6 °
63 %
1.5kmh
0 %
Mer
24 °
Gio
25 °
Ven
26 °
Sab
24 °
Dom
21 °