25.3 C
Firenze
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

San Valentino, Giornata internazionale dell’epilessia. La Toscana si illumina di viola

A Careggi il Centro Epilessia collabora con il percorso Pass di Aouc, nato per facilitare l’accesso alle cure delle persone con disabilità

FIRENZE – San Valentino è anche la Giornata internazionale dell’epilessia. La Toscana illumina i suoi monumenti di viola. Testimonial dell’iniziativa nazionale Umberto Guidoni, l’astronauta primo europeo a mettere piede, nel 2011, sulla stazione spaziale internazionale. A Careggi uno stand informativo con i medici del Centro Epilessia. Illustra l’assessore regionale Sara Funaro: “Con questa iniziativa vogliamo sensibilizzare i cittadini su questa malattia neurologica cronica e aumentare la comprensione dell’epilessia, definita malattia sociale che se non viene curata può avere un impatto negativo sull’autonomia delle persone che ne sono affette”. In Toscana si stima ci siano 35mila persone affette da epilessia. Come spiega la dottoressa Eleonora Rosati, referente Centro Epilessia di Careggi e coordinatrice della sezione interregionale tosco-umbro-marchigiana della Lega italiana contro l’epilessia “La Giornata internazionale dell’epilessia è un evento speciale che promuove la consapevolezza dell’epilessia in più di 130 Paesi nel mondo e nasce da un’iniziativa congiunta dell’Ufficio internazionale per l’epilessia e della Lega internazionale contro l’epilessia sostenuta in Italia dalla Lega italiana contro l’epilessia.

Il Centro Epilessia di Careggi collabora con il percorso Pass di Aouc, nato per facilitare l’accesso alle cure delle persone con disabilità e i rispettivi professionisti sanitari si uniscono in questa iniziativa per lanciare un messaggio condiviso: la disabilità è spesso connessa all’invisibilità e l’epilessia frequentemente rimane nell’ombra, le persone che ne sono affette rischiano di essere discriminate e stigmatizzate”. A Careggi dunque uno stand informativo con i medici del Centro epilessia insieme ai professionisti sanitari del progetto Pass, Percorsi assistenziali per i soggetti con bisogni speciali, coordinato dalla dottoressa Angelamaria Becorpi: “Quando l’epilessia coesiste con altre disabilità fisiche o patologie l’impegno assistenziale diventa particolarmente complesso ed è necessario un supporto professionale multidisciplinare.  Il programma Pass è al fianco dei pazienti con disabilità, dei familiari e caregiver, in tutto il percorso di diagnosi e terapia accogliendo i singoli bisogni per affrontare e superare difficoltà e disagi”.

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
cielo sereno
25.3 ° C
27.8 °
22.6 °
63 %
1.5kmh
0 %
Mer
24 °
Gio
25 °
Ven
26 °
Sab
24 °
Dom
21 °