25.3 C
Firenze
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Arezzo, gattina di pochi mesi uccisa a fucilate. Denunciato un uomo di 70 anni

I carabinieri di Terranuova Bracciolini hanno individuato il presunto autore, un uomo di Montevarchi in possesso di carabina ad aria compressa

AREZZO – Briciola, una gattina di pochi mesi, è stata uccisa a colpi di fucile a Terranuova Bracciolini. C’è una denuncia nei confronti di un uomo sospettato di essere l’autore del gesto criminale. Le indagini dei Carabinieri della stazione di Terranuova Bracciolini hanno portato alla denuncia di un soggetto a cui è stata sequestrata una carabina ad aria compressa di libera vendita, legalmente detenuta, potenzialmente compatibile con le ferite che hanno ucciso la gattina. Si tratta di un uomo 70 anni originario di Montevarchi deferito in stato di libertà per l’articolo 544 bis del Codice Penale. L’arma e i relativi pallini sono stati immediatamente sequestrati. Un delitto che nel nostro ordinamento punisce con la reclusione fino a due anni ‘chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale’. La vicenda risale a pochi giorni fa, quando i Carabinieri della stazione di Terranuova Bracciolini hanno ricevuto la denuncia-querela da parte di una residente, che ha trovato Briciola, la propria gattina di pochi mesi, appena rientrata a casa da una passeggiata nei dintorni, per terra, in fin di vita, in una pozza di sangue. Inutile la corsa al pronto soccorso veterinario e l’intervento d’urgenza per estrarre i dardi mortali perchè un pallino aveva attinto gli organi vitali, e per la povera micetta non è stato possibile fare nulla. L’esame medico ha consentito di far luce su quanto accaduto: qualcuno aveva sparato alla gattina con un’arma ad aria compressa.

I Carabinieri si sono quindi immediatamente attivati, con un accurato sopralluogo sul luogo in cui è stata ritrovata la povera gattina, ascoltando i testimoni e formulando considerazioni di carattere balistico. Il quadro indiziario ha portato a restringere il cerchio, e ad ipotizzare la responsabilità di un soggetto, un uomo sui 70 anni, incensurato, che vive nella zona e che in più circostanze aveva manifestato la propria insofferenza nei confronti degli animali. I militari hanno raccertato che l’uomo era in possesso di una carabina ad aria compressa,  potenzialmente compatibile con le ferite che avevano portato alla morte della gattina. L’operazione arriva ad appena un anno di distanza da un’analoga indagine svolta dai Carabinieri della Compagnia di San Giovanni Valdarno. All’epoca, ad essere denunciato per l’uccisione di una gattina, fu un uomo sui 60 anni, incensurato, anche lui di Montevarchi, anche lui con una carabina ad aria compressa. Il colpevole fu denunciato.

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
cielo sereno
25.3 ° C
27.8 °
22.6 °
63 %
1.5kmh
0 %
Mer
24 °
Gio
25 °
Ven
26 °
Sab
24 °
Dom
21 °