15.6 C
Firenze
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Malattie rare, la Toscana si accende di blu, verde e magenta

In Italia ci sono due milioni di persone con malattie rare, si stimano venti casi ogni 10mila abitanti. In Toscana sono oltre 66mila

Giornata internazionale delle malattie rare, la Toscana accende le luci su patologie che riguardano due milioni di famiglie in Italia, 30 milioni in Europa e 300 milioni nel mondo. Il Comune di Grosseto aderisce alla richiesta di Aismac, Associazione italiana siringomielia e Arnold Chiari per la campagna promossa da Uniamo Federazione italiana malattie rare per la 15esima Giornata, e accende Palazzo Comunale. Lucca accende Porta Elisa. Firenze Porta alla Croce, Porta al Prato e Porta San Niccolò. Pitigliano, provincia di Grosseto, illumina il monumento al Villano in piazza della Repubblica, “L’iniziativa è promossa dalle associazioni Aismac e Profondi Respiri Aps insieme ad alcuni cittadini e con la collaborazione dell’amministrazione comunale di Pitigliano”. Empoli illumina il monumento della Vittoria. Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto: “L’amministrazione comunale di Grosseto è orgogliosa di aderire alla richiesta di Aismac Grosseto di illuminare il Palazzo Comunale in segno di supporto e sensibilità verso queste tematiche così delicate e, purtroppo, ancora per lo più ignorate. La conoscenza e l’informazione, specialmente quando si parla di malattie rare, sono fondamentali. Il nostro grazie va ad Aismac, alla Federazione italiana malattie rare e a tutte le donne e gli uomini che lavorano ogni giorno in questo campo per garantire dignità e tutela alle persone colpite da queste patologie”.

I dati forniti dal Comune di Lucca rendicontano in Italia circa  due milioni di persone con malattie rare, “si stimano 20 casi ogni 10.000 abitanti e ogni anno sono circa 19.000 i nuovi casi segnalati dalle strutture sanitarie. In Toscana sono 66.250 i malati rari e a Lucca e nella Piana complessivamente 900”. Quindi “L’amministrazione comunale, in collaborazione con l’associazione Amici del cuore, la scorsa estate ha messo a disposizione un contributo di 15.000 euro destinati a coprire, almeno in parte, spese importanti effettuate nel 2020 per tutta una serie di prestazioni, ausilii, dispositivi medici e visite non rimborsabili dal sistema sanitario nazionale”.

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
nubi sparse
15.6 ° C
16.9 °
14.5 °
98 %
1.5kmh
40 %
Ven
16 °
Sab
21 °
Dom
20 °
Lun
25 °
Mar
25 °