15.2 C
Firenze
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
spot_img

Sant’Anna di Stazzema, la memoria per l’eccidio nazifascista

Mattarella commemora le 560 vittime. Elio Germano realtà virtuale con 'Segnale d'allarme. La mia battaglia'

SANT’ANNA DI STAZZEMA – “Sono trascorsi settantotto anni dai giorni dell’eccidio nazifascista compiuto nelle frazioni di Stazzema. L’orrore ha colpito le nostre terre, la nostra gente, a testimonianza degli effetti di ideologie perverse nemiche della dignità e della libertà delle persone. Gli assassini, ufficiali e militari delle SS, che compirono la strage aiutati da fascisti della zona, manifestarono fino in fondo inconcepibile disumanità, colpendo centinaia di persone innocenti, trucidando anziani, donne, bambini, sterminati con ferocia, lasciando corpi martoriati e bruciati”.

Il presidente della Repubblica Mattarella commemora i 560 civili vittime dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema, Lucca, del 12 agosto 1944. Crimine di guerra nazifascista che costò la vita a 560 persone, 130 erano bambini. La più piccola, Anna Pardini, aveva 20 giorni di vita. Vennero chiusi gli accessi al paese e in poche ore fu il massacro. A Sant’Anna oltre agli abitanti del paese c’erano tanti sfollati che lì trovarono la morte.

Un atto terroristico premeditato, la sentenza del Tribunale militare di La Spezia e della Corte di Cassazione che nel 2007 confermò gli ergastoli all’ufficiale Gerhard Sommer e ai sottufficiali nazisti Georg Rauch e Karl Gropler. In data 1 ottobre 2012 la Procura di Stoccarda ha archiviato l’inchiesta per la strage nazista.   

Per la memoria della strage di Sant’Anna Elio Germano presenta in prima nazionale e in realtà virtuale il suo lavoro teatrale ‘Segnale d’allarme. La mia battaglia’. 

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
cielo sereno
15.2 ° C
18.8 °
13.5 °
85 %
1.5kmh
0 %
Mer
25 °
Gio
25 °
Ven
25 °
Sab
24 °
Dom
17 °