fbpx
9.6 C
Firenze
giovedì 22 Febbraio 2024
spot_img

Life Support a Marina di Carrara, sindaca: “Scelta del Governo poco comprensibile”

Serena Arrighi: "Carrara fa la sua parte come sempre, ma è assurdo far viaggiare 21 persone fin qui. Mettiamo in piedi macchina sovradimensionata rispetto a necessità". Ottavo sbarco migranti 2023 nel porto toscano

MARINA DI CARRARA – Life Support a Marina di Carrara, sindaca: “Scelta del Governo poco comprensibile”

La nave Life Support di Emergency nel porto di Marina di Carrara giovedì 23 novembre, orario previsto alle ore 15 al porto di Marina di Carrara.

E’ l’ottavo sbarco 2023 nel porto di Marina di Carrara.

Sindaca Serena Arrighi: “Carrara farà la propria parte, ma è assurdo far viaggiare appena 21 persone fino qui”.

La nave di Emergency ‘Life Support’ attracca in banchina ‘Buscaiol’ del porto di Marina di Carrara. L’imbarcazione con a bordo 21 migranti, tutti uomini tra cui un solo minore non accompagnato, arriva nel porto toscano dopo aver risalito la penisola dopo aver concluso i soccorsi nel Mediterraneo meridionale.

Operazioni di prima accoglienza come sempre, coordinate dalla Prefettura di Massa Carrara. I  migranti, dopo essere sbarcati, accompagnati al padiglione B di Imm-CarraraFiere per le prime visite sanitarie e le operazioni di identificazione.

Sindaca Arrighi: “Per la nostra città questo sarà l’ottavo sbarco dall’inizio dell’anno e come tutte le altre volte ci faremo trovare pronti. Assieme alla Prefettura e con il coinvolgimento di tutte le associazioni e gli enti preposti anche questa volta cercheremo di dare la miglior assistenza possibile a persone che fuggono da guerre e fame.

Rispetto al passato non posso però esimermi da sottolineare l’assurdità della decisione di far sbarcare appena 21 persone qui a Marina di Carrara. Si tratta di una scelta a mio parere poco comprensibile e che diventa poco spiegabile anche con quel principio della rotazione dei porti che è stato a lungo sbandierato dal Governo. Ritengo che per accogliere questi migranti si sarebbe potuta trovare una destinazione più vicina senza per questo creare problemi ad altri scali e che, soprattutto, non avrebbe costretto queste persone a un viaggio tanto lungo. A questo aggiungiamo che qui a Carrara mettiamo in piedi una macchina sicuramente sovradimensionata rispetto alle necessità”.

La prima nave ong ad attraccare a Marina di Carrara il 30 gennaio scorso la Ocean Viking di Sos Méditerranée con 95 persone a bordo.

Il 19 aprile e il 5 giugno, è stato il turno proprio della Life Support di Emergency rispettivamente con 55 e 29 migranti a bordo.

7  e 19 luglio Geo Barents di Medici senza frontiere arrivò con 196  e 214 persone.

Per due volte consecutive è stata poi la volta della Open Arms, il  22 agosto con 196 migranti a bordo e il 4 ottobre con 176.

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
cielo sereno
9.6 ° C
11.8 °
6.8 °
65 %
2.6kmh
0 %
Gio
15 °
Ven
13 °
Sab
12 °
Dom
11 °
Lun
9 °

Ultimi articoli

24,178FansMi piace
7,615FollowerSegui
482FollowerSegui
spot_img