fbpx
18.8 C
Firenze
giovedì 13 Giugno 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Ciclovia Prato-Firenze, via al tratto pratese da quasi due milioni

Inaugurati i primi due chilometri dei 14 totali attraverso i Comuni di Sesto Fiorentino, Calenzano e Campi Bisenzio fino a Firenze. Sindaco Biffoni: "Prato-Firenze in trenta minuti in bici"

Getting your Trinity Audio player ready...

Ciclovia Prato-Firenze, via al tratto pratese da quasi due milioni

Ciclovia Prato-Firenze, inaugurato il tratto pratese della pista ciclabile che collegherà Prato e Firenze, i primi due chilometri dei 14 totali che attraverseranno i comuni di Sesto Fiorentino, Calenzano e Campi Bisenzio per raggiungere Firenze.

Il costo totale del segmento pratese è di circa 1.770.000 di euro, finanziato per 80% dalla Regione Toscana tramite il Fondo europeo di sviluppo regionale ‘POR CreO’ e 20% dal Comune di Prato.

Sindaco Matteo Biffoni via social: “Sono i due chilometri del nostro Comune dei 14 che attraverseranno i comuni di Sesto Fiorentino, Calenzano e Campi Bisenzio fino a Firenze. Il tratto parte dal piazzale del Museo accanto al Centro Pecci e arriva fino alla pista ciclabile già esistente sul Bisenzio all’altezza del ponte Bailey. La ciclovia è formata da due corsie, è illuminata con led intelligenti e corredata da nuovi alberi.

La superciclabile cambierà il volto della piana, incentivando gli spostamenti in bicicletta e permettendo di percorrere la distanza Firenze-Prato in 30 minuti in bicicletta.
Per chi va in bici per divertimento, per i turisti ma anche, forse soprattutto, per chi studia o lavora fra Prato e Firenze e ha la possibilità di muoversi in bici.
Sulla mobilità alternativa non si fanno passi indietro. Serve a noi e al nostro futuro”.

 

La pista ciclabile prevede due corsie, una per ciascun senso di marcia, con illuminazione e delimitata da siepi e piantumazioni di alberi.

Da Prato una volta passati sull’altra sponda del Bisenzio tramite la passerella lungo la pista ciclabile Gino Bartali vicina all’hotel Datini, si proseguirà per il centro commerciale I Gigli, si seguirà il percorso dell’autostrada, si affiancherà la Perfetti Ricasoli, si toccherà il polo scientifico di Sesto Fiorentino, si supererà Peretola e infine si approderà al Nuovo Pignone.

Secondo il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani “il nuovo sistema ciclabile è un’opportunità per incentivare la mobilità dolce, abbattendo i volumi di traffico e conseguentemente riducendo l’emissione di gas inquinanti con effetti positivi nel miglioramento della qualità dell’aria.

La ciclovia fa parte della rete dei percorsi ciclopedonali nell’area della Piana Fiorentina. Il progetto rientra nell’Accordo di programma per la ‘Realizzazione degli interventi nell’ambito delle Reti di percorsi ciclopedonali nell’area della Piana Fiorentina’ del programma operativo Por Fesr 2014-2020 e del nuovo Piano Sviluppo e Coesione FSC”.

Venendo da Campi Bisenzio il progetto prevede la realizzazione di una passerella aerea che dall’argine del fiume Bisenzio supera la via Ferrucci e sbarca a fianco del rilevato autostradale.
L’autostrada è oltrepassata tramite un nuovo sottopasso per cui il percorso prosegue parallelamente all’autostrada, lungo via Viaccia a Mezzana, fino al sottopasso pedonale esistente, per ricollegarsi con  via di Maiano e poi con via del Porcile, fino al parcheggio del Museo Pecci.

© Riproduzione riservata

spot_img
Firenze
nubi sparse
18.8 ° C
19.8 °
16 °
62 %
4.6kmh
40 %
Gio
23 °
Ven
25 °
Sab
28 °
Dom
30 °
Lun
22 °

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS