fbpx
15 C
Firenze
venerdì 14 Giugno 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Liberi tutti, gli studenti di Grosseto premiati in sala consiliare

Progetto nel rispetto e nell’inclusione delle persone più fragili e con disabilità. Coinvolti centinaia alunni scuole superiori

Getting your Trinity Audio player ready...

GROSSETO – Liberi tutti, gli studenti di Grosseto premiati in sala consiliare.

Cerimonia di premiazione in sala del Consiglio Comunale di Grosseto degli studenti per ‘Liberi tutti’.

Progetto “nato per contribuire alla crescita culturale dei giovani cittadini, nel rispetto e nell’inclusione delle persone più fragili e con disabilità“.

Studenti premiati dal sindaco di Grosseto, insieme all’assessorato al Sociale e alla Consulta comunale per la disabilità

Il progetto ha coinvolto centinaia di studenti degli istituti superiori di Grosseto. Nel corso dell’anno scolastico, hanno realizzato elaborati di vario tipo sul tema: ‘Io e te, diversi ma uguali, insieme possiamo… .

Gli elaborati sono stati valutati dall’assessore al sociale Sara Minozzi e da Valentina Corsetti. Sara Restante (presidente Aipd Grosseto) Paola Olivero (referente dell’associazione ‘Tutti a teatro onlus’) e Miriam Valiani (referente A.Tra.C.To).

Consegnato 4 premi, del valore di 250 euro ciascuno e uno da 500 euro, agli studenti che si sono maggiormente distinti. Centrando ed esprimendo perfettamente il tema del concorso.

A salire sul podio 3 video e 1 un testo narrativo.

La studentessa Marianna Amodio, della classe 2H del liceo scientifico Pietro Aldi,  premiata per il suo racconto ‘Io e te’. “Con delicatezza, racconta la storia di Niccolò e Giusy che si avvicinano al mondo della danza. Superando limiti e stereotipi della società contemporanea. Nel suo racconto l’irraggiungibile diventa raggiungibile”.

Il video ‘L’h di Noè delle classi 2B, 3A, 3BR, 4AR, 5AR dell’istituto Leopoldo II di Lorena si è distinto per aver sottolineato l’importanza di linguaggi alternativi per la comunicazione e utili nell’ambiente scolastico.

Il cortometraggio ‘Insieme possiamo dello studente Gabriele Picci, della classe 2H del liceo scientifico Pietro Aldi, selezionato dalla giuria. “Per aver dimostrato con naturalezza come insieme si possa fare molto, anche a teatro”.

Il fumetto ‘Una voce silenziosa’ di Alice Galloni, classe 5A dell’Istituto tecnico Polo Bianciardi, “per l’originalità e l’attualità della tecnica del messaggio che propone”.

Il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore al Sociale Sara Minozzi: “Un doveroso ringraziamento alla nostra Consulta che si impegna quotidianamente nel promuovere una cultura basata sull’inclusione. E sulla formazione di una coscienza civica che si traduca in un comportamento rispettoso e solidale verso i più deboli. Vedere la sala del Consiglio Comunale piena dei nostri ragazzi è per noi motivo di orgoglio. E testimonia l’entusiasmo che il progetto continua a riscuotere tra gli studenti. Che esprimono, attraverso strumenti diversi, la propria concezione e visione del mondo della disabilità”.

La presidente della Consulta per la disabilità, Valentina Corsetti: “La diversità è una ricchezza e ogni individuo merita di essere rispettato e considerato per il suo valore intrinseco La promozione dell’inclusione nelle relazioni è un passo importante per costruire una società più equa e giusta”.

© Riproduzione riservata

spot_img
Firenze
nubi sparse
15 ° C
17.3 °
11.9 °
83 %
1kmh
75 %
Ven
25 °
Sab
28 °
Dom
28 °
Lun
29 °
Mar
34 °

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS