fbpx
23.5 C
Firenze
giovedì 25 Luglio 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Prato, il bilancio 2021 dei carabinieri. Aumento dei reati rispetto al 2020, oltre 200 arresti, 510 controlli sui luoghi di lavoro

Getting your Trinity Audio player ready...

PRATO – Sono stati 8.144 i reati perseguiti dall’Arma dei Carabinieri di Prato nel 2021, a fronte dei 7.953 del 2020, con un aumento del 2,3%. A cui fanno fronte, ‘come azione di contrasto’, i 208 arresti effettuati e le 1.415 persone denunciate in stato di libertà all’autorità giudiziaria pratese. La Compagnia carabinieri di Prato, le stazioni carabinieri della provincia ed il reparto operativo ‘hanno posto in essere nel corso del 2021 un’intensa attività di controllo del territorio che ha contribuito a rendere efficiente il sistema sicurezza provinciale, come sottolinea un comunicato dell’Arma dei Carabinieri. Per quanto concerne le attività ispettive per le verifiche su sfruttamento della manodopera, sicurezza dei luoghi di lavoro e regolarità contributiva, ci sono stati 510 controlli alle ditte (282 nel 2020), 19 persone arrestate (9 nel 2020), 331 denunciate (147 nel 2020), 719 lavoratori irregolari identificati (209 nel 2020), 176 sospensioni di attività imprenditoriali (42 nel 2020), per un importo complessivo di 4.193.721 euro di sanzioni, erano 1.016.860 nel 2020.  L’attività antidroga 2021 consta di 73 pusher arrestati con sequestro di 1,2 kg di cocaina, 2,8 kg di hashish, 87 kg di marijuana, 8.3 kg di ketamina e 1,6 kg di shaboo. L’Arma evidenzia ‘il proficuo rapporto con la popolazione’ che ha effettuato 16.521 chiamate al 112 per 5.373 interventi effettuati ‘che hanno contribuito non solo a far arrestare malviventi ma anche a salvare vite’, scongiurando il peggio con ben trenta tentati suicidi. Il 2021 ‘è stato connotato da fatti cruenti’. Come il sequestro di persona a scopo di estorsione di un di un cittadino cinese di 33 anni, a Prato la mattina del 26 aprile, il cui cadavere è stato trovato semisepolto e per il quale è in carcere a Firenze un connazionale e sono indagate altre tre persone cinese. E a fine novembre l’indagine per l’omicidio di Gianni Avvisato, con la cattura dell’omicida il 6 dicembre in Firenze,  con il contributo di reparti altamente specializzati dell’Arma dei Carabinieri. ‘Con la razionalizzazione dell’impiego del personale, l’attività del carabiniere di quartiere, il contributo delle squadre d’intervento operativo’ del 6° Battaglione carabinieri Toscana e con la costanza delle attività di prossimità con la stazione mobile e di pattuglie appiedate nel centro storico, i carabinieri di Prato forniscono alla collettività una media di 28 servizi esterni giornalieri. Che sommati a quelli forniti dalle altre forze di polizia contribuiscono a creare una forte cornice di sicurezza in tutta la provincia e garantiscono tempi d’intervento  su richiesta del cittadino molto rapidi’.

 

 

© Riproduzione riservata

spot_img
Firenze
cielo sereno
23.5 ° C
24.5 °
21.5 °
75 %
1kmh
0 %
Gio
37 °
Ven
37 °
Sab
38 °
Dom
38 °
Lun
34 °

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS