fbpx
11.7 C
Firenze
mercoledì 17 Aprile 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Siena intitola il parco a Enzo Tortora

Getting your Trinity Audio player ready...

SIENA – Siena intitola il parco a Enzo Tortora.

Al giornalista, vittima di un clamoroso errore giudiziario, ingiustamente accusato di gravi reati da esponenti di ambienti criminali, collusione con camorra, dedicato lo spazio verde di via Aretina a Siena.

Tortora scomparso a 59 anni nel 1988.

Sono storia le immagini di Enzo Tortora in manette.

Enzo Tortora in manette

Era popolarissimo Tortora. Per la Domenica Sportiva.

E per Portobello, trasmissione da venti milioni di telespettatori che fu interrotta con il suo arresto.

E ripresa il 20 febbraio 1987, a quattro anni dall’arresto, dopo la piena assoluzione, con la frase rimasta celebre di Tortora “Dunque, dove eravamo rimasti?”, accolta da lunga standing ovation.

Un anno fa, alla stessa età del padre, è morta Silvia, figlia di Enzo Tortora, giornalista.

La cerimonia ufficiale si è tenuta giovedì 12 gennaio, alla presenza dell’amministrazione comunale, che ha voluto fortemente l’intitolazione.

Luigi De Mossi, sindaco di Siena: “Un esempio di malagiustizia, i cui riverberi si sentono ancora oggi. Tortora disse ‘io sono qui, e lo sono anche, per parlare per conto di quelli che parlare non possono, e sono molti, e sono troppi; sarò qui, resterò qui, anche per loro’. Un pensiero che è rimasto e rimarrà nella storia della giustizia e del nostro Paese. Una vicenda che è stata una dei più grandi errori giudiziari della storia repubblicana, accompagnato purtroppo da una gogna mediatica: tutto questo ci deve far riflettere ancora oggi, a quasi trentacinque anni dalla sua scomparsa e per questo abbiamo voluto fortemente questa intitolazione”.

 L’assessore all’urbanistica Michele Capitani, che ha presentato la proposta in giunta: “Un progetto fortemente voluto dal sindaco Luigi De Mossi, che ho condiviso, e al quale ho dato seguito lavorando per la sua realizzazione. Un modo per ricordare un uomo, divenuto simbolo dell’errore giudiziario, evocato spesso ancora oggi, ma anche un importante politico ed eurodeputato. Alla cerimonia ufficiale di intitolazione abbiamo invitato naturalmente anche i rappresentanti territoriali delle associazioni che fanno riferimento a questa importante figura della storia repubblicana”.

Eletto parlamentare europeo fra i Radicali, Enzo Tortora fu ingiustamente processato. Rinunciò all’immunità e restò ai domiciliari, certo che il procedimento a cui fu sottoposto avrebbe ristabilito la verità. Dopo un calvario durato anni, il 15 settembre 1986, venne assolto con formula piena dalla Corte d’Appello di Napoli.

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
cielo sereno
11.7 ° C
12.8 °
9.2 °
80 %
1.5kmh
0 %
Mer
19 °
Gio
15 °
Ven
18 °
Sab
17 °
Dom
10 °

Ultimi articoli

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS

Video news