fbpx
20.8 C
Firenze
lunedì 20 Maggio 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Ballottaggi 2023, en plein Pd in Toscana. Il valzer delle alleanze

logo corriere toscano
Getting your Trinity Audio player ready...

Ballottaggi 2023, en plein Pd in Toscana. Il valzer delle alleanze.

Toscana al ballottaggio del 28 e 29 maggio in tutti e sei i Comuni al voto sopra i 15mila abitanti. Dunque Pisa, Siena, Massa, Campi Bisenzio, Pescia, Pietrasanta.

Secondo turno che in Toscana vede il Pd protagonista con en plein di ballottaggi in tutti e sei i Comuni. A Pisa con Paolo Martinelli, a Siena con Anna Ferretti, a Massa con Enzo Ricci, a Campi Bisenzio con Leonardo Fabbri, a Pietrasanta con Lorenzo Borzonasca, a Pescia con Riccardo Franchi.

Quasi ovunque nei sei Comuni il Pd è il primo partito.

Con il centrodestra fuori dal ballottaggio spaccato a Campi Bisenzio, dove sarà sfida all’interno del centrosinistra tra Fabbri, Pd, e Tagliaferri, M55.

Con il centrodestra fuori dal ballottaggio unito a Pescia.

Vediamo in entrambi i Comuni se e dove finiranno i voti dei candidati di centrodestra rimasti esclusi

Non solo.

All’interno del centrodestra mentre FdI rimane pressoché stabile, Lega Salvini e Forza Italia ottengono risultati diversi nei Comuni toscani.

La Lega a Pisa prende 10,2%, a Pietrasanta  7%, a Massa 11,6%.

E a Siena la Lega si ferma al 3,9%.

Forza Italia a Massa prende 4,2%, a Pietrasanta, lista Mallegni, 18,2%, a Siena 3,3%, a Pisa 3%. A Pescia con Udc e Noi Moderati porta appena 0,6%.

Il centrodestra ritroverà l’unità laddove l’aveva apparentemente persa se vuole giocare per vincere. E Fratelli d’Italia, dopo aver sfiduciato il sindaco Francesco Persiani a Massa ed essere stato escluso dal ballottaggio col candidato Marco Guidi, con Persiani dovrà tornare.

A Pietrasanta il sindaco uscente Giovannetti ha ottenuto oltre il 45%, con Lega e Forza Italia. Avrebbe vinto al primo turno con i voti del candidato di FdI Simoni 11,3%. Che pare ovvio da Giovannetti confluiranno nel secondo turno per la sfida con Lorenzo Borzonasca, Pd e M5S.

A Siena Nicoletta Fabio il circa 30%, nel testa a testa con Anna Ferretti, Pd, l’ha preso con il centrodestra unito. Emanuele Montomoli, prima candidato sindaco di centrodestra poi ripudiato, ha con sé circa il 7% del primo turno. C’è un candidato sindaco civico di sinistra che pesa moltissimo, Fabio Pacciani, ben oltre il 22%. E c’è Massimo Castagnini, oltre 7% anche con Terzo Polo e il sindaco uscente di centrodestra De Mossi.

A Pisa il sindaco uscente di centrodestra Michele Conti con il centrodestra compatto non ha vinto al primo turno per un pugno di voti, fermandosi al 49,96%. Se la vede con Paolo Martinelli, Pd e M5S, con il Pd primo partito a Pisa nel voto del primo turno. Ci sono in ballo per il ballottaggio anche i voti di sinistra di Auletta, 6,7% e del Terzo Polo di Mariotti, 1,8%.

Tenendo presente per il 28 e 29 maggio, vale per tutti, che al ballottaggio non è sempre la somma che fa il totale.

© Riproduzione riservata

spot_img

Editoriale

Firenze
pioggia leggera
20.8 ° C
21.9 °
18.1 °
80 %
2.1kmh
40 %
Lun
21 °
Mar
19 °
Mer
19 °
Gio
23 °
Ven
22 °

Ultimi articoli

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS