fbpx
9.6 C
Firenze
giovedì 22 Febbraio 2024
spot_img

Firenze, guardie giurate armate nelle strade in servizio notturno

Piano Città sicura, la giunta Nardella vara due nuovi progetti. Con contributo Camera di Commercio Firenze. Sindaco Nardella: "Facciamo la nostra parte, ma la competenza è dello Stato"

FIRENZE – Firenze, guardie giurate armate nelle strade in servizio notturno.

Piano Città Sicura, Palazzo Vecchio vara due nuovi progetti che riguardano la sicurezza dei negozi e delle strade del commercio. Due piani operativi diversi e complementari approvati dalla giunta Nardella “che così ha ulteriormente potenziato gli sforzi per la sicurezza in città. Ed ha dato una stretta contro la microcriminalità attivando azioni coordinate e condivise per aumentare il presidio del territorio cittadino. E tutelarne le imprese che sono il tessuto commerciale della città.

Con questa delibera dell’assessore al bilancio, al commercio e alle attività produttive Giovanni Bettarini, recita il Comune di Firenze in una nota, Palazzo Vecchio dà il via a due diversi progetti per aumentare decoro e sicurezza in città. In tutto saranno stanziati 1 milione e 200mila euro (800mila direttamente dal Comune di Firenze e 400mila dalla Camera di Commercio di Firenze) in due piani.

Uno chiamato ‘Negozi Sicuri’ per aumentare la sicurezza in città attraverso contributi per i commercianti per installare sistemi di sicurezza, protezione passiva e videosorveglianza di ultima generazione o per risarcire danni subiti. L’altro, chiamato ‘Vie Sicure’ finanziato con 400mila euro dal Comune, per ingaggiare per 6 mesi guardie giurate armate in servizio notturno.

Sindaco Dario Nardella: “Continuiamo senza sosta ad occuparci della sicurezza della città facendo la nostra parte anche come ente locale. Fermo restando che l’ordine pubblico e la sicurezza pubblica sono di competenza prioritaria dello Stato. Il nostro impegno economico e organizzativo è fondamentale e basato sulla necessità di stare accanto alle famiglie e ai commercianti per avere strade più sicure già a partire dal periodo natalizio. Ma sia chiaro che noi non ci vogliamo né ci possiamo sostituire allo Stato che deve potenziare sempre di più il suo intervento a presidio della città con l’utilizzo di forze dell’ordine e tecnologie”.

Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze: “I negozi e le attività prese di mira dal fenomeno delle spaccate rappresentano una fetta rilevante dell’economia fiorentina e il nostro impegno vuole contribuire alla loro sicurezza. Un problema di drammatica attualità, per affrontare il quale serve che tutti facciano la loro parte, anche sul fronte della prevenzione e del monitoraggio”.

Assessore Bettarini: “Come Comune stanziamo ulteriori 800mila euro per la sicurezza, a cui si aggiungono 400mila euro della Camera di Commercio. Dimostriamo così il grande impegno dell’amministrazione comunale per un tema che è di competenza dello Stato e del Governo. Agiamo insieme e accanto ai nostri commercianti: il presidio e la sicurezza si realizzano lavorando tutti insieme. Le città sicure sono quelle vissute ed abitate”.

Assessora Albanese: “Il Piano è stato studiato insieme all’assessorato alla sicurezza. Stiamo investendo impegno e risorse per aumentare vivibilità e decoro della città a partire dai numerosi servizi in turni straordinari della polizia municipale. Per passare agli steward che nel periodo delle feste controlleranno certe aree più a rischio e ad un ulteriore potenziamento della videosorveglianza. Con questo progetto che metterà in poco tempo in strada vigilantes notturni e risorse per la difesa passiva delle attività dimostriamo concretezza e attenzione al bisogno di sicurezza di chi lavora e vive a Firenze. Diversamente dal Governo che sulla sicurezza si nasconde e non risponde al bisogno di più forze dell’ordine a presidio della città e contro la microcriminalità”.

La delibera, spiega il Comune di Firenze, prevede dunque due diversi progetti, entrambi da stipulare attraverso convenzioni.

Il primo progetto si chiama Negozi Sicuri e in collaborazione con la Camera di Commercio di Firenze vede lo stanziamento complessivo di 800mila euro. Il Comune stanzia 400.000 mila euro, la Camera di Commercio di Firenze che stanzia ulteriori 400.000 euro. Mediante la stipula di un accordo e la condivisione di un disciplinare, gestito dalla Camera di Commercio Firenze, per l’erogazione di contributi a favore delle micro piccole medie imprese danneggiate dai recenti atti vandalici e per interventi di prevenzione sulla sicurezza aziendale. Il progetto, illustra il Comune di Firenze, mira a rafforzare sistemi di controllo e sicurezza del tessuto commerciale metropolitano, destinati alle attività fiorentine per la quota parte (400.000 euro) messa a disposizione dal Comune di Firenze. Ed estesi anche alle attività della Città Metropolitana di Firenze, per la quota parte (400.000 euro) messa a disposizione dalla Camera di Commercio di Firenze.

Il secondo progetto ‘Vie Sicure’ prevede lo stanziamento da parte del Comune di 400.000 euro ed è realizzato in collaborazione con i Centri di Assistenza Tecnica di Confesercenti e Confcommercio. Affinché gli stessi organizzino un presidio stabile sul territorio cittadino. Prevalentemente nelle aree della città maggiormente colpite da azioni vandaliche concentrate prevalentemente nei mesi di ottobre e novembre 2023, rivolte ai  negozi e al decoro urbano, attraverso un servizio di vigilanza armata, attivo nelle ore notturne.  Ed espletato da guardie particolari giurate riconosciute dall’Albo Prefettizio (e in possesso dei requisiti di cui all’articolo 138 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza) per un periodo di 6 mesi.

 

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
cielo sereno
9.6 ° C
11.8 °
6.8 °
65 %
2.6kmh
0 %
Gio
15 °
Ven
13 °
Sab
12 °
Dom
11 °
Lun
9 °

Ultimi articoli

24,178FansMi piace
7,615FollowerSegui
482FollowerSegui
spot_img