fbpx
19.5 C
Firenze
martedì 25 Giugno 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Notte europea dei musei 2024, capolavori by night con un euro

Aperture straordinarie in contemporanea in tutta Europa. Da Uffizi a Galleria Accademia. Villa Museo Puccini deb: maratona musicale con pianoforti di Puccini. Da Museo della Città di Livorno a musei di Prato. Tutti i luoghi della cultura protagonisti in Toscana

Getting your Trinity Audio player ready...
Notte europea dei musei 2024, capolavori by night con un euro.

Notte europea dei musei 2024, sabato 18 maggio 2024 torna l’iniziativa promossa dal Ministero della Cultura francese e patrocinata dall’Unesco, dal Consiglio d’Europa e dall’ICOM, che si svolge in contemporanea in tutta Europa con l’obiettivo di incentivare e promuovere la conoscenza del patrimonio e dell’identità culturale nazionale ed europea.

Il Ministero della Cultura anche quest’anno partecipa alla manifestazione, giunta alla ventesima edizione, con l’apertura serale dei musei e dei luoghi della cultura statali al costo simbolico di 1 euro (eccetto le gratuità previste per legge).

Le aperture straordinarie saranno arricchite da eventi e iniziative organizzati in collaborazione con enti e associazioni, per far conoscere le attività degli Istituti e promuovere la conoscenza del patrimonio culturale in un’atmosfera particolarmente suggestiva.

Dalla Galleria dell’Accademia agli Uffizi a Firenze. Dal debutto della Villa Museo di Giacomo Puccini a Torre del Lago al Museo della Città di Livorno ai musei pratesi, compresi il Centro per l’Arte Contemporanea Pecci e Palazzo Pretorio. 

Molti musei della Direzione regionale musei della Toscana del MiC apriranno straordinariamente  di sera con biglietto simbolico a 1 euro o gratuito offrendo ai visitatori una nuova prospettiva sulle loro collezioni, con focus tematici.

Firenze e provincia saranno aperti di sera il Museo archeologico nazionale, il Cenacolo di Andrea del Sarto a San Salvi, il Chiostro dello Scalzo e le Ville medicee della Petraia e di Cerreto Guidi, con le loro straordinarie collezioni.

La Villa medicea di Poggio a Caiano, provincia di Prato, dedica un’intera serata al piccolo scrigno del “Teatro delle Commedie”, che una proposta di legge già passata alla Camera ha inserito nell’elenco dei 408 che potranno avere l’ambito riconoscimento di “monumento nazionale dei teatri italiani”.

Alle 20.50 una visita tematica a cura Marco Betti, storico dell’arte specializzato sugli esponenti della famiglia dei Medici vissuti nel XVII secolo, racconterà le vicende di una donna straordinaria: Marguerite Louise d’Orléans, cugina del Re Sole Luigi XIV di Francia e granduchessa di Toscana dal 1670 al 1721; fu proprio la sovrana, infatti, a volere un ambiente di svago all’interno della Villa di Poggio a Caiano, sua residenza prediletta, per fuggire dalle angosce del suo infelice matrimonio con Cosimo III de’ Medici. Seguirà alle 21.50 sempre nel Teatro delle Commedie il concerto del Maestro Francesco Giannoni eseguito sul prezioso organo antico opera di Lorenzo Testa (1703), uno dei pochi strumenti musicali di origine medicea ancora oggi esistenti.

Nella provincia di Grosseto si potranno visitare in notturna le aree archeologiche dell’antica Città di Cosa, di Roselle e di Vetulonia: in quest’ultima, alle 21.15 il pubblico potrà partecipare a una visita accompagnata.

Ad Arezzo e provincia sarà possibile visitare la Basilica di San Francesco, il Museo archeologico nazionale Gaio Cilnio Mecenate e l’Abbazia di San Salvatore a Soffena.

A Lucca sono pronti ad accogliere i visitatori i musei nazionali di Palazzo Mansi e Villa Guinigi.

A Pisa aperti entrambi i musei nazionali e la Certosa monumentale di Calci: in particolare, il Museo di San Matteo presenta due repliche alle 20.45 e replica alle 21.30 della performance itinerante ‘Elemento Aria’. Prenotazione obbligatoria a segreteriaparallelo@gmail.com.

A Pistoia aperti l’Oratorio di San Desiderio e l’ex chiesa del Tau.

Monsummano Terme, nella casa museo del poeta Giuseppe Giusti, a partire dalle 19 si presenta il libro Le fate tra illusioni e disincanto. L’anima femminile e la poesia della natura di Carla Lomi. La serata si concluderà con l’intervento musicale  dell’Accademia Musicale della Valdinievole e con un momento conviviale offerto dall’Associazione Amici di Casa Giusti

Infine in provincia di Siena sarà aperto il Museo nazionale Etrusco di Chiusi.

 

 

La Villa Museo Giacomo Puccini di Torre del Lago partecipa per la prima volta alla Notte europea dei Musei e sabato 18 maggio dalle sei del pomeriggio a mezzanotte propone una maratona musicale ai due pianoforti conservati nella casa museo: il verticale Steinway del 1907, da Puccini soprannominato ‘il limone’, ed il monumentale August Förster, strumenti sui quali il Maestro compose la maggior parte della sua musica.

I visitatori potranno entrare a casa Puccini come se fossero ospiti del maestro e sentir risuonare i suoi pianoforti, come se ancora ci fosse lui al lavoro. La villa, risuonerà di note come nei pomeriggi in cui componeva, e chi entrerà potrà godersi il momento con le stesse liberà concesse all’epoca.

Gli strumenti sono uno Steinway in acero, che viene utilizzato pochissimo perché posizionato in una stanza molto piccola del museo, ed il monumentale August Förster, con la cassa alta più di un metro e 45, che porta incise le iniziali G.P sul dorso anteriore e fa mostra di sé nella sala Omnibus. Nel 2010 i due pianoforti sono stati riportati al loro antico splendore da Luca Menicagli, accordatore e restauratore livornese, che con un lungo e minuzioso lavoro, è riuscito a riottenerne il suono che doveva ascoltare il maestro quando, su quelle stesse tastiere, componeva La Fanciulla del West o La Rondine.

I pianisti, che si alterneranno senza sosta e senza una scaletta precisa, proporranno brani pucciniani, intermezzi, arie e composizioni per pianoforte. Sono previste dirette sulle pagine Facebook ed Instagram della Villa Museo Giacomo Puccini di Torre del Lago.

L’evento, realizzato con il contributo di Menicagli Pianoforti e Floricoltura Carmazzi, è ad ingresso libero.

Sabato 18 maggio il Museo della Città di Livorno e il Museo civico Fattori aderiscono alla Notte Europea dei Musei: nell’occasione, dalle 19.00 alle 22.00, sarà possibile conoscere lo straordinario patrimonio livornese alla tariffa ridotta di 1 euro.
Sabato 18 maggio Museo della Città alle ore 19.00 si terranno due visite guidate gratuite, una in lingua italiana e una in lingua francese – grazie al coinvolgimento delle comunità francofone di Livorno tramite lo sportello Cultura Accessibile – sul nuovo allestimento della Sezione contemporanea e sulla mostra Nicola Vukich (1972 – 2023) “In memoria”.
Museo Civico Giovanni Fattori alle 19.30 sarà possibile partecipare alla visita guidata gratuita dedicata alla collezione museale, con un piccolo approfondimento sul ciclo delle allegorie di Adolfo Tommasi, di cui recentemente sono state esposte tre delle quattro tele che lo compongono.
Domenica 19 maggio Museo della Città  visita guidata ore 17.30 con focus su Giulia Napoleone al costo di 2 euro (in aggiunta al biglietto di ingresso).
Per tutte le visite guidate è consigliata la prenotazione.

Apertura fino a mezzanotte e accesso al costo simbolico di un euro: è l’iniziativa promossa dai musei pratesi per la serata di sabato 18 maggio, in occasione della Notte Europea dei Musei, organizzata dal Comune di Prato e patrocinata da Consiglio d’Europa, Unesco e ICOM.

Per l’occasione, il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, il Museo del Tessuto, il Museo dell’Opera del Duomo, il Museo di Palazzo Pretorio, la casa Museo di Francesco Datini, la Galleria di Palazzo degli Alberti, il Museo di Scienze Planetarie e l’Archivio di Stato apriranno al pubblico – con accesso alle collezioni permanenti e alle mostre temporanee in corso – dalle ore 21 alle ore 24.

Al Centro Pecci, con l’ingresso ad un euro, dalle 21 alle 24 (ultimo ingresso ore 23.30) sarà possibile visitare ‘Eccentrica. Le collezioni del Centro Pecci’, e la mostra ‘Alfredo Volpi Lucca-São Paulo (1896-1988)’.

Al Museo del Tessuto i visitatori potranno accedere alla mostra ‘Walter Albini. Il talento, lo stilista’, che rende omaggio a un genio e pioniere assoluto del Made in Italy, protagonista indiscusso della moda italiana del Novecento.

Apertura straordinaria anche per il Museo dell’Opera del Duomo (dalle 21 alle 24, ingresso ad un euro) con un percorso nei suggestivi ambienti del Palazzo Vescovile, che ospita alcuni capolavori rinascimentali come i marmi originali del parapetto del pulpito di Donatello e Michelozzo ed opere di Filippo Lippi, Botticelli e Andrea della Robbia.

Il Museo di Scienze Planetarie resterà aperto dalle 21 alle 23, con ingresso ad un euro e la possibilità di osservare il cielo stellato dai telescopi posti nel piazzale del museo e, su prenotazione, anche da quelli all’interno del planetario.

Il Museo di Palazzo Pretorio offre invece ai suoi visitatori una visita tra i capolavori della sua collezione permanente – con un catalogo che spazia dal XIV secolo fino alle opere contemporanee di Yves Klein e Michelangelo Pistoletto – con la possibilità di accedere fino alle 23 alla terrazza panoramica; per l’occasione, sarà possibile visitare anche la nuova sala ‘Dai depositi al museo: dipinti del Quattrocento e del Cinquecento’. inaugurata recentemente per i dieci anni dalla riapertura del museo.

Inoltre, saranno aperte al pubblico con lo stesso orario serale e ad accesso gratuito la casa Museo di Francesco Datini e l’Archivio di Stato, anch’esso situato in Palazzo Datini.

Infine apertura straordinaria (dalle ore 20 alle ore 24, ultimo accesso alle 23) e ad ingresso gratuito per la Galleria di Palazzo degli Alberti: tra le opere da ammirare quelle di Caravaggio, Lippi, del Seicento Fiorentino, il Crocifisso nel cimitero ebraico di Giovanni Bellini, e altre ancora.

© Riproduzione riservata

spot_img
Firenze
cielo coperto
19.5 ° C
20.2 °
18.8 °
89 %
0.5kmh
96 %
Mar
28 °
Mer
27 °
Gio
28 °
Ven
34 °
Sab
38 °

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS