22.3 C
Firenze
giovedì 21 Settembre 2023
spot_img

Addio a Botero, Pietrasanta piange il suo cittadino onorario

Il celebre pittore e scultore colombiano morto a 91 anni. Con Botero Pietrasanta Piccola Atene. Pochi mesi fa la scomparsa della moglie. Sindaco Giovannetti: "Città culla d'arte grazie a Botero"

PIETRASANTA – Addio a Botero, Pietrasanta piange il suo cittadino onorario.

Fernando Botero è morto. Il grande pittore e scultore colombiano si è spento venerdì 15 settembre nel Principato di Monaco.

Botero, 91 anni, era cittadino onorario di Pietrasanta, diventata la sua residenza artistica. A Pietrasanta il celebre artista trascorreva molti mesi l’anno.

Con Botero Pietrasanta era diventata la Piccola Atene.

Addio a Botero, Pietrasanta piange il suo cittadino onorario
Addio a Botero, Pietrasanta piange il suo cittadino onorario. Nella foto, Botero con la moglie Sophia Vari a Pietrasanta

La conferma della scomparsa di Fernando Botero, considerato l’artista vivente più famoso della Colombia, dal  quotidiano colombiano ‘El Heraldo’, citando fonti del ministero della Cultura.

Alberto Stefano Giovannetti, sindaco di Pietrasanta: “Se Pietrasanta, oggi, è quella culla d’arte e artigianalità che tutti, nel mondo, conoscono e apprezzano, è grazie all’amore di grandi personalità come Fernando Botero. Si era innamorato di Pietrasanta. E grazie a questa sua passione la nostra città è cresciuta, in cultura e prestigio. Ha dato tantissimo alla nostra terra, alle botteghe artigiane e sono certo che il ricordo e la gratitudine di questa comunità resteranno, immutate e imperiture, negli anni a venire”.

Insignito della cittadinanza onoraria nel 2001, a Pietrasanta Botero visse con continuità dal 1983. Non solo realizzò numerose opere nelle fonderie artistiche (Mariani, Versiliese, Del Chiaro, L’Arte, Da Prato, Tesconi, Navari) e nei laboratori (Cervietti, Giuseppe Giannoni, Roberta Giovannini, Scultori Associati) ma acquistò anche casa, sotto la Rocca, che per lui divenne un punto di ritrovo familiare.

Adolfo Agolini, titolare della Fonderia Mariani: Un grande dolore perché Botero, oltre a essere un grande artista, per noi era soprattutto un grandissimo amico”.

A Pietrasanta Botero ha donato la scultura ‘Il Guerriero’, posizionata nella piazza del Municipio. E ha eseguito gli affreschi nella Chiesa della Misericordia ‘La porta del Paradiso’ e ‘La porta dell’Inferno’. Oltre alle sue personali, nel 2000 e nel 2012, allestite in piazza Duomo e nel complesso di Sant’Agostino, l’artista ha partecipato a molte esposizioni collettive ospitate in città.

Un anno fa con il sindaco Giovannetti, Pietrasanta aveva inviato gli auguri nel giorno del 90esimo compleanno. 

A Firenze Botero ha donato il celebre ‘Uccellino’, la scultura in bronza ‘Paloma’ realizzata nel 1990 e collocata a Peretola.

Poi la statua fu protagonista della mostra che nel 1999 si tenne in Piazza della Signoria, nel piazzale degli Uffizi e nella Sala d’Armi di Palazzo Vecchio. Con l’esposizione di 31 sculture monumentali e 10 più piccole tutte in bronzo oltre a 25 dipinti.

Pochi mese fa era scomparsa la moglie, l’artista Sophia Vari. Adesso l’addio a Botero.

Eugenio Giani, presidente Regione Toscana: “Le sue opere sono state un ponte tra culture e un riflesso della bellezza universale. La sua presenza qui ha arricchito la nostra terra, e il suo spirito creativo continuerà a ispirarci. Di Pietrasanta che lo aveva adottato disse: ‘Mi sono innamorato di questo angolo di Toscana e di questa gente la prima volta che sono approdato qui’. Le nostre condoglianze vanno alla sua famiglia e a tutti coloro che amavano la sua arte, vivrà per sempre tra noi con le sue opere eterne”.

 

 

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Firenze
nubi sparse
22.3 ° C
22.8 °
20.3 °
75 %
1kmh
40 %
Gio
22 °
Ven
22 °
Sab
24 °
Dom
23 °
Lun
24 °

Ultimi articoli

Resta Connesso

23,606FansLike
7,615FollowersFollow
471FollowersFollow
spot_img