fbpx
19.5 C
Firenze
lunedì 27 Maggio 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Prato, reddito alimentare per contrastare povertà

Getting your Trinity Audio player ready...

PRATO – Il Consiglio Comunale di Prato ha approvato all’unanimità la mozione sul reddito alimentare di Claudiu Stanasel, Centrodestra, vicepresidente Consiglio Comunale sul reddito alimentare.

Mozione che fa seguito al documento del Centrodestra, a prima firma Stanasel, denominato ‘Mozione in merito all’introduzione del Reddito Alimentare’ protocollato in data 8 Aprile 2022.

Prato, sindaco Matteo Biffoni.

Stanasel: “Il rapporto 2022 su povertà ed esclusione sociale della Caritas ci dice che in Italia vi sono oltre 5 milioni e mezzo di persone che vivono in condizione di povertà assoluta. Questa emergenza sociale nazionale ha colpito anche il territorio del nostro Comune e sempre più cittadini pratesi vengono a trovarsi in difficoltà economiche. La nostra proposta, depositata nell’Aprile 2022, punta ad introdurre sul territorio pratese una misura utile, sostenibile e concreta, al fine di fornire un reale aiuto ai cittadini che oggi si trovano in estrema precarietà economica”.

Poi: “Il reddito alimentare è uno strumento a costo zero che punta a contrastare la povertà alimentare tramite l’erogazione di pacchi contenenti generi alimentari destinati ai soggetti più fragili. Questa iniziativa prevede un rapporto stretto tra istituzioni pubbliche, privati ed enti del Terzo Settore al fine di donare i beni invenduti della catena alimentare ai cittadini più bisognosi facendo così un servizio utile alla società e combattendo, di fatto, lo spreco alimentare. Apprezziamo che la nostra proposta sia stata apprezzata e approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale con alcuni emendamenti. Questo nostro risultato pratese arriva pochi giorni dopo che il Governo Meloni e la sua maggioranza parlamentare hanno deciso di accogliere positivamente anch’essi questa misura”.

Spiega Stanasel: “All’interno delle Legge di Bilancio, a sostegno del reddito alimentare, sono stati previsti un fondo di 1,5 milioni di Euro per il 2023 e di 2 milioni di euro per il 2024, a dimostrazione della serietà e della necessità di questa iniziativa. Ora toccherà ai singoli Comuni che decideranno di avviare una sperimentazione di questo strumento mettersi subito al lavoro al fine di poter ricevere anche questi fondi di carattere nazionali. Confidiamo nel lavoro dell’amministrazione comunale di Prato e di tutte le realtà che verranno coinvolte all’interno della messa in atto di questa nostra proposta affinché i cittadini pratesi abbiano al più presto accesso a questo nuovo strumento”.

© Riproduzione riservata

spot_img
Firenze
cielo sereno
19.5 ° C
20 °
17.6 °
59 %
2.1kmh
0 %
Lun
19 °
Mar
25 °
Mer
27 °
Gio
24 °
Ven
23 °

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS