fbpx
25.1 C
Firenze
martedì 25 Giugno 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Accoglienza rifugiati: firmato protocollo Anci e Unhcr

Matteo Biffoni, sindaco di Prato, delegato immigrazione Anci: "Migliorare il benessere delle comunità per favorire l’inclusione dei rifugiati". Rafforzamento Sai, Sistema accoglienza e integrazione

Getting your Trinity Audio player ready...

Accoglienza rifugiati: protocollo Anci, Agenzia Onu e Unhcr

Accoglienza rifugiati, firmato da Unhcr, Agenzia ONU per i rifugiati, Anci, l’associazione dei Comuni italiani, un protocollo di intesa che prevede l’impegno congiunto per il rafforzamento del Sai,  Sistema di accoglienza e integrazione e per la promozione dell’adesione dei comuni italiani alla Carta per l’integrazione delle persone rifugiate.

Matteo Biffoni, sindaco di Prato, delegato Anci immigrazione: “Il protocollo sancisce e rafforza il patto di cooperazione che da sempre rappresenta una colonna portante del sistema di tutela e integrazione dei rifugiati nel nostro Paese. Insieme abbiamo “inventato” quello che oggi è il Sai, partendo dalla convinzione, sincera e radicata, della centralità dei territori per qualsiasi percorso di inclusione. Migliorare il benessere delle comunità per favorire l’inclusione dei rifugiati, favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, migliorare l’accessibilità dei servizi.

Questi alcuni dei pilastri della collaborazione, che qualifica l’impegno dei Comuni italiani a favore delle persone che cercano protezione e che stimola ANCI a mantenere alto l’impegno su questo tema. Proprio in questa direzione si inserisce la Carta per l’integrazione, promossa da UNHCR, a cui auspico una sempre maggiore adesione da parte dei Comuni”.

Chiara Cardoletti, rappresentante di UNHCRper l’Italia, la Santa Sede e San Marino: “Questo protocollo rafforza ulteriormente la collaborazione tra l’ANCI e l’UNHCR e rappresenta un passo significativo verso un approccio coordinato e sinergico che mira a garantire una vita dignitosa e opportunità di integrazione per coloro che cercano protezione nel nostro paese. I comuni sono il punto di contatto più vicino alle comunità e svolgono un ruolo cruciale, sono incubatori di innovazione e buone pratiche a sostegno dell’integrazione dei rifugiati nel tessuto sociale. In quest’ottica, l’ANCI si conferma come un partner essenziale nella costruzione di una società inclusiva e solidale. Insieme possiamo sviluppare strategie mirate per rispondere con risultati tangibili alle esigenze specifiche delle comunità ospitanti e dei rifugiati stessi”.

La firma del documento, sottolinea Anci, formalizza e consolida la collaborazione di lunga data fra UNHCR e ANCI. Nel 2001, insieme al Dipartimento per le libertà civili e Immigrazione del Ministero dell’Interno, i due enti hanno dato origine al PNA – Programma Nazionale Asilo, il primo sistema pubblico per l’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati, diffuso su tutto il territorio italiano.

Evoluzione di quell’esperienza, prosegue Anci, il sistema SAI è al centro del Protocollo di intesa in quanto buona prassi che promuove l’autonomia e l’integrazione dei rifugiati attraverso un modello di accoglienza diffusa realizzato dai comuni aderenti alla rete. L’impegno di UNHCR e ANCI è mirato al rafforzamento del sistema SAI, sia salvaguardando le esperienze esistenti, sia promuovendo l’ampliamento della rete dei progetti per adulti e minori stranieri non accompagnati che ad oggi ospita oltre 35.000 persone, in maggioranza rifugiate. I rifugiati ospitati nel SAI rappresentano il 25% delle oltre 138.000 persone, principalmente richiedenti asilo, accolte nel sistema di accoglienza in Italia.

Con la firma del protocollo di intesa UNHCR e ANCI si impegnano inoltre a promuovere l’adesione dei comuni italiani alla Carta per l’Integrazione delle persone rifugiate, sottoscritta nel 2022 da sei grandi città italiane: Bari, Milano, Napoli, Palermo, Roma e Torino, e alla quale hanno recentemente aderito Genova, Ravenna e Bologna. La Carta mira a potenziare la collaborazione fra le città e a rafforzare il loro impegno a favore dell’integrazione delle persone rifugiate, anche attraverso la realizzazione di programmi congiunti come “Spazio Comune”, attraverso il quale UNHCR e i Comuni della Carta hanno realizzato dei centri multiservizi per l’integrazione dei rifugiati

 

UNHCR e ANCI collaboreranno in maniera sinergica per il rafforzamento dei programmi di integrazione realizzati con un’attenzione particolare ai richiedenti asilo e rifugiati con esigenze specifiche, compresi i minori non accompagnati. Il documento siglato oggi prevede inoltre la creazione di un gruppo di lavoro composto da due rappresentanti dell’ANCI e due dell’UNHCR che opererà e svolgerà attività in linea con gli obiettivi del protocollo.

© Riproduzione riservata

spot_img
Firenze
pioggia leggera
25.1 ° C
27 °
23.1 °
66 %
2.5kmh
31 %
Mar
25 °
Mer
28 °
Gio
29 °
Ven
34 °
Sab
38 °

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS