fbpx
17.1 C
Firenze
martedì 21 Maggio 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Maggio Fiorentino, Sangiuliano convoca Giani e Nardella

Tavolo di confronto al Ministero con commissario straordinario Cutaia per piano salvataggio. Disavanzo 8,6 milioni

Getting your Trinity Audio player ready...

FIRENZE – Maggio Fiorentino, Sangiuliano convoca Giani e Nardella.

Il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha convocato un tavolo di confronto finalizzato al salvataggio della Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino.

Al tavolo, fissato per martedì 25 luglio nella sede ministeriale, parteciperanno oltre al ministro Gennaro Sangiuliano, il commissario straordinario della Fondazione Onofrio Cutaia, il sindaco di Firenze Dario Nardella, e il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.

Maggio Musicale Fiorentino che rischia la liquidazione amministrativa coatta a causa dei debiti accumulati. La Fondazione ha bisogno di 8,6 milioni di euro per chiudere il bilancio 2022 ed evitare il default.

A inizio luglio scorso, il sottosegretario alla cultura Gianmarco Mazzi aveva evidenziato dopo un incontro con Sangiuliano:  “Sono stati vagliati tutti i possibili scenari per scongiurare la cassa integrazione dei 300 lavoratori a rischio. Le soluzioni ipotizzate dovranno essere ora sottoposte all’Avvocatura dello Stato e alla Corte dei Conti per un controllo di legittimità e di rispetto della normativa vigente in materia di fondazioni lirico-sinfoniche”.

Incontro a cui avevano preso parte anche il direttore generale Spettacolo Antonio Parente, il commissario straordinario Onofrio CutaiaMarco Costantini della struttura commissariale.

Nardella aveva commentato:  “Con la massima collaborazione ed il massimo rispetto, mi auguro che si possa quanto prima trovare un accordo fra tutti i soggetti pubblici ed anche i soci privati per un piano di salvataggio del Teatro del Maggio che valga una volta per tutti e chiuda una lunghissima fase di indebitamento che risale a 25 anni fa. Una fase che si può interrompere solo con l’impegno di tutti, senza polemiche, lavorando ad un modello di rilancio artistico, economico ed organizzativo di questo teatro che è una grande istituzione del Paese”.

“Sono fiducioso in una iniziativa del ministro della Cultura sul fatto che chiunque cercherà di fare il massimo per la salvezza di questo teatro ed il suo rilancio. Noi come Comune di Firenze e Città metropolitana abbiamo già formalmente degli impegni molto chiari”.

Nardella aveva ricordato “l’impegno straordinario economico di due milioni di euro che si aggiungono ai sei milioni di euro che già Comune di Firenze e Città metropolitana danno al Teatro del Maggio. Stiamo quindi parlando di un budget totale di otto milioni di euro, una cosa mai vista”.

Nel febbraio scorso le dimissioni del sovrintendente Alexander Pereira.

Al momento della firma del decreto di nomina di Cutaia commissario straordinario della Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, “a decorrere dal 15 marzo 2023 per un periodo di sei mesi rinnovabile e non oltre la ricostituzione del Consiglio di Indirizzo”, Sangiuliano aveva sottolineato:”In appena quattro mesi di attività, tre se escludiamo il tempo necessario alla costituzione del gabinetto ministeriale, mi sono misurato ogni giorno con le criticità del Maggio Fiorentino, una grande e prestigiosa istituzione in una capitale culturale italiana come Firenze, che merita una gestione accorta e salda. La situazione finanziaria, che il commissario Onofrio Cutaia appurerà nelle esatte dimensioni, si è prodotta evidentemente negli ultimi anni. Ci sarà tempo per capire cosa sia successo. Ora il Ministero mette a disposizione un dirigente di comprovata qualità per voltare pagina”.

 

© Riproduzione riservata

spot_img
Firenze
pioggia leggera
17.1 ° C
18.5 °
15.8 °
93 %
2.2kmh
75 %
Mar
20 °
Mer
21 °
Gio
22 °
Ven
25 °
Sab
21 °

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS