fbpx
19.5 C
Firenze
martedì 25 Giugno 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Mazzeo scrive a Vannacci: “Parole a comunità LGBTQ+ divisive”

Giornata internazionale contro omofobia, bifobia e transfobia. Lettera aperta di Antonio Mazzeo, Pd, presidente Consiglio regionale Toscana, candidato Europee 2024, al generale Roberto Vannacci, candidato Lega Salvini Europee 2024

Getting your Trinity Audio player ready...
Mazzeo scrive a Vannacci: “Parole a comunità LGBTQ+ divisive”
Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, lettera aperta di Mazzeo  a Vannacci.
Giornata in cui il presidente della Repubblica Mattarella dichiara: “I principi di eguaglianza e non discriminazione, sanciti dalla nostra Costituzione, sono un presupposto imprescindibile per il progresso di qualsiasi società democratica e per la piena realizzazione di ogni persona umana. Sono più di sessanta i Paesi nel mondo in cui l’omosessualità viene punita con la reclusione, in alcuni ancora si rischia persino la pena di morte”
Il presidente del Consiglio regionale della Toscana Antonio Mazzeo,Pd, candidato Europee 2024, scrive una lettera aperta al generale Roberto Vannacci, candidato Europee 2024 Lega Salvini Premier.
Mazzeo: “Siccome credo fermamente che non si possa e non si debba essere indifferenti rispetto a quello che accade intorno a noi, ho voluto scrivere una lettera aperta al generale Vannacci. Perché le parole sono pietre. E certi toni non sono tollerabili. Né oggi ne mai.
Il testo della lettera aperta pubblicata via social da Antonio Mazzeo.
“Essendo lei, come me, candidato nel collegio dell’Italia Centrale alle prossime elezioni Europee, le scrivo in occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia, la transfobia e la Bbfobia per ribadire pubblicamente quanto gravi, inaccettabili, discriminatorie e denigratorie siano le affermazioni che lei, ripetutamente, ha rivolto alla comunità LGBTQ+.
Le parole hanno un peso, e il linguaggio adottato da chi detiene una notevole influenza, come nel suo caso, può modificare profondamente il tessuto sociale. Non le sfuggirà, aspirando a rappresentare il nostro Paese in Europa, che il rispetto per la Costituzione e per i valori su cui essa si fonda è un prerequisito fondamentale. E la Costituzione afferma inequivocabilmente il diritto di ogni individuo di vivere la propria identità in maniera autentica, libera da pregiudizi e discriminazioni”.
Prosegue Mazzeo: “Le sue descrizioni dell’omosessualità come “anomalia” e l’etichetta di “normalità” riservata esclusivamente all’eterosessualità sono non solo offensive, ma anche pericolosamente divisorie, incitando intolleranza e violenza e perpetuando un clima di discriminazione ed esclusione. La libertà e la dignità di ogni persona, a prescindere dall’orientamento sessuale o identità di genere, sono pilastri del nostro ordinamento democratico, che dobbiamo attivamente promuovere e proteggere.
La Toscana ha sempre rappresentato un baluardo di diritti, umanità ed eguaglianza, e questi sono i valori su cui desidero che si costruisca anche l’Europa di domani: una comunità dove le leggi proteggano e le politiche favoriscano l’inclusione e il rispetto per tutti.
Non so quale sia la visione di Europa che lei sostiene o che è prevista dal “marketing elettorale” di chi l’ha scelta come candidato, ma so per certo che non voglio consegnare alle future generazioni un continente segnato dall’odio, dall’ostracismo del “diverso”, dalla discriminazione, dalla ghettizzazione e dalla marginalizzazione.
Non saranno certo queste mie parole a cambiare la sua visione, ma oggi più che mai, in questa giornata di riflessione, è una, e una soltanto, la diversità che mi sento di rimarcare con assoluta forza: quella tra me e Lei”.

© Riproduzione riservata

spot_img
Firenze
cielo coperto
19.5 ° C
20.2 °
18.8 °
89 %
0.5kmh
96 %
Mar
28 °
Mer
27 °
Gio
28 °
Ven
34 °
Sab
38 °

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS