fbpx
23.9 C
Firenze
venerdì 19 Luglio 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Empoli città delle bambine e dei bambini. Nasce un ufficio istituzionale per l’infanzia

Getting your Trinity Audio player ready...

EMPOLI – Nasce a Empoli l’Ufficio delle bambine e dei bambini per una città amica dei bambini, degli adolescenti, delle nuove generazioni. Con sede all’interno di Palazzo Pretorio. Una città sostenibile, sicura, inclusiva a servizio di tutti e in particolare dell’infanzia. Empoli ha aderito al documento Unicef ‘Costruire città amiche delle bambine e dei bambini’ e ‘ha realizzato tutti i passi per diventarlo’. Come spiega con una nota il Comune guidato dal sindaco Brenda Barnini, nel 2017 l’amministrazione comunale si è impegnata a dare piena adesione a quanto previsto dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia con particolare riferimento a quanto auspicato dal documento redatto dall’Unicef in merito al progetto ‘Costruire città amiche delle bambine e dei bambini’. Un percorso “In cui Empoli ha messo al centro i bisogni dei piccoli, delle loro famiglie con un’offerta di servizi in grado di dare risposte nel quadro di un sistema integrato di politiche educative e formative di alta qualità. Una città che ha messo in campo tutti i passi previsti dal programma ‘Città Amiche dei bambini e degli adolescenti’ fino alla grande scelta di costituire un nuovo ufficio’

Il sindaco Brenda Barnini: “Prendersi l’impegno di costruire una città a misura di bambine e bambini è una cosa grande e difficile. Ma lo vogliamo tanto perché siamo convinti che una città dei bambini è in realtà un luogo migliore per tutti. Più sicuro, più accessibile, rispettoso e accogliente. Empoli è già una città con servizi per l’infanzia di altissimo livello ma vogliamo che ogni ambito dell’azione dell’amministrazione comunale abbia come obiettivo fare di Empoli una città dei bambini”. L’ufficio si occuperà di coordinare tutti quei progetti e azioni che riguardano le politiche del Comune di Empoli afferenti al mondo delle bambine e dei bambini, delle procedure del percorso per l’accreditamento Unicef. Occupandosi di rapporti relazionali con il comitato dei genitori, progettazione e ideazione di spazi, aree verdi, locali a misura di bambini, consulenza e supporto al garante comunale per l’infanzia che verrà istituito nel Consiglio Comunale del 21 febbraio, regolamenti, protocolli e accordi.
La Città di Empoli nel 1999 ha ricevuto dal Ministero dell’Ambiente il riconoscimento di ‘Città sostenibile delle bambine e dei bambini’, seguito nel 2002 da un’altra segnalazione per l’impegno a favore dell’ecologia sociale urbana. Oggi quella volontà, sottolinea il Comune di Empoli, si rinnova con l’adesione al documento Unicef.

 

© Riproduzione riservata

spot_img
Firenze
cielo sereno
23.9 ° C
25.9 °
21.9 °
80 %
1kmh
0 %
Ven
39 °
Sab
36 °
Dom
36 °
Lun
36 °
Mar
34 °

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS