fbpx
17.7 C
Firenze
mercoledì 26 Giugno 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Amministrative 2024 Piombino: quattro candidati sindaco

Francesco Ferrari, centrodestra, sindaco uscente e candidato bis. Con Ferrari, al voto 8 e 9 giugno i candidati sindaco Fabrizio Callaioli, M5S e Rifondazione Comunista. Gianni Anselmi, centrosinistra. Giuliano Parodi, Progetto Piombino

Getting your Trinity Audio player ready...

PIOMBINO – Amministrative 2024 Piombino: quattro candidati sindaco

Amministrative 2024 Piombino, sono quattro i candidati sindaco al voto 8 e 9 giugno nella Piombino sotto i riflettori nazionali per la questione rigassificatore.

Con eventuale ballottaggio 23 e 24 giugno. I quattro sfidanti sono il sindaco Francesco Ferrari, centrodestra, candidato sindaco bis. Con Ferrari, al voto 8 e 9 giugno i candidati sindaco Gianni Anselmi, centrosinistra. Fabrizio Callaioli, M5S e Rifondazione Comunista. Giuliano Parodi, Progetto Piombino.

Francesco Ferrari è sostenuto da sette liste: Fratelli d’Italia, Lega Salvini Premier, Forza Italia, Alleanza per Piombino, Lavoro e ambiente, Futuro Piombino e Ferrari sindaco.

Fabrizio Callaioli è sostenuto da due liste: Movimento 5 Stelle e Rifondazione Comunista

Gianni Anselmi sostenuto da cinque liste: Pd, Alleanza Verdi Sinistra, Tengo a Piombino, lista Ferrini Piombino al futuro e Gianni Anselmi sindaco

Giuliano Parodi sostenuto dalla lista Progetto Piombino.

Francesco Ferrari: “Queste settimane di campagna elettorale sono state impegnative e coerenti con i primi cinque anni al governo della città. In questo primo mandato abbiamo lavorato instancabilmente per risollevare le sorti di una città che per vent’anni ha pagato le conseguenze di politiche scellerate. Abbiamo riportato le esigenze dei cittadini al centro delle scelte di governo, abbiamo reso Piombino nuovamente protagonista nelle decisioni sui temi fondamentali per il suo futuro come il lavoro, l’ambiente, la sanità e la diversificazione economica. Siamo stati vigili, ci siamo confrontati con i cittadini e con le organizzazioni a ogni passo decisivo di questo percorso di rinascita. Siamo profondamente orgogliosi di quanto abbiamo realizzato nonostante le enormi difficoltà che abbiamo dovuto affrontare.

Il nostro programma elettorale è la continuazione di quanto fatto come amministratori, coerente con i principi di difesa e rinascita del territorio che sono stati la guida delle nostre scelte. Adesso, per i miei concittadini è arrivato il momento di decidere delle sorti della nostra città. Il mio appello ai piombinesi è quello di recarsi alle urne, far valere il proprio diritto al voto per far sì che questo percorso virtuoso che abbiamo intrapreso insieme non si interrompa, per dare il tempo alla nostra città di raccogliere i frutti di quanto abbiamo seminato in questi ultimi cinque anni”

Fabrizio Callaioli: “Sii uno che apre le porte a coloro che vengono dopo di te, e non cercare di rendere l’universo un vicolo cieco” (Ralph Waldo Emerson). L’8 e il 9 giugno aprite queste porte, fate entrare la vostra voglia di cambiamento e i tanti che si sentiranno finalmente rappresentati. Trasformate Piombino da vicolo cieco, da una situazione in stallo, a un progetto per il futuro. L’8 e il 9 giugno prendete per mano la paura e incamminatevi su una strada nuova, una strada fatta di rispetto per i cittadini, di tutela del territorio e di diritti”.

Gianni Anselmi: “C’è chi sostiene che questa campagna elettorale è la peggiore di sempre per linguaggio e toni. Può darsi, ma sfido chiunque a trovare un post mio o di un nostro candidato che ha usato un linguaggio volgare, sopra le righe o attaccando le persone.

Può al massimo essere capitato che qualche nostro sostenitore ci abbia difeso sui social, ma sempre nei limiti della civiltà e mai al livello di ciò che è stato detto e scritto di noi e in particolare di me. E non mi riferisco all’ironia o alla satira, che quando sono divertenti e leggere danno vivacità e si tollerano senza problemi. Chi legge sa di cosa parlo.
La verità è che il centro di questa campagna elettorale siamo stati noi e non le raffazzonate inaugurazioni di cose normali e annunci messi insieme in fretta e furia negli ultimi giorni dall’amministrazione uscente per coprire l’inconcludenza del suo mandato.
Lo siamo stati per l’entusiasmo delle tante e dei tanti che hanno partecipato, per la ricchezza e la lungimiranza del nostro programma, la qualità dei nostri candidati e per la mobilitazione di cui siamo stati capaci per merito di chi si è impegnato ogni giorno.
Mentre intorno ci aggredivano spesso con una cattiveria difficile da capire noi siamo andati a diritto per ridare una prospettiva seria alla città, che è la vera posta in palio.
Lo avevamo detto e lo abbiamo fatto con correttezza e dignità. Pensiamo che questo pagherà e che prima di tutto onori la democrazia.
Sarà così fino all’ultimo minuto e anche dopo.
Grazie a chi lo ha capito e apprezzato e a tutte e tutti per esserci stati”.

Giuliano Parodi: “Come ripetiamo da mesi siamo convinti che sia necessario mettere gli elettori nelle condizioni di poter esprimere un voto consapevole, basato sia sul valore delle persone che sui contenuti dei programmi elettorali, per questo abbiamo condotto ed intendiamo concludere la nostra campagna elettorale al di fuori degli scontri personali e delle sterili polemiche: ecco poche slide per riassumere alcuni dei temi principali contenuti nel programma elettorale di Progetto Piombino.

LAVORO & IMPRESA
PIANIFICAZIONE DEL DOMANI: UNA VISIONE CONCRETA
COMUNITA’ RITROVATA E AMMINISTRAZIONE PROSSIMA AL
CITTADINO
IL MARE: TURISMO E NON SOLO
I DIRITTI: SICUREZZA, SALUTE, ISTRUZIONE
AMBIENTE: LA NOSTRA RISORSA Più GRANDE
IL CITTADINO AL CENTRO: SPORT E CULTURA
GIOVANI: NON SOLO PAROLE
FAMIGLIE, DISABILI E ANZIANI: UNA CITTA’ A MISURA DEI PIU’ FRAGILI

© Riproduzione riservata

spot_img
Firenze
cielo sereno
17.7 ° C
19.7 °
16.1 °
91 %
1kmh
0 %
Mer
27 °
Gio
28 °
Ven
34 °
Sab
38 °
Dom
25 °

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS